Il nuovo modo di leggere Napoli

Scene da far west al mercato ortofrutticolo di Volla

di / 0 Commenti / 1839 Visite / 7 luglio, 2015

IMG_5553-680x365Una discussione consumatasi ieri con un uomo che aveva redarguito mentre era intento ad urinare dietro la banchina di carico del suo stand, invece di recarsi al bagno.

Potrebbe essere questa la ragione che ha generato la morte del 23enne Giovanni Galluccio, maturata stamani, nell’ambito di una sparatoria avvenuta in quello stesso luogo: il mercato ortofrutticolo di Volla.  Il bilancio è di un morto e un ferito gravissimo.

Una tragedia consumatasi all’interno dello stand California. Le due persone raggiunte dai proiettili sono state trasportate all’ospedale Loreto Mare di Napoli.

Giovanni Galluccio, di 23 anni, originario di Giugliano, è morto poco dopo il ricovero, per effetto delle ferite riportate per effetto dei due colpi che lo hanno raggiunto al torace. Un’altra, Giuseppe Sarracino, di 34 anni, di Marano, è in prognosi riservata, anch’egli ha riportato due ferite da arma da fuoco al torace.

Ancora non è del tutto chiara la dinamica, ma sembra che a sparare sia stata una terza persona che poi avrebbe fatto perdere le tracce. A terra i carabinieri hanno trovato una rivoltella, forse abbandonata da chi ha sparato.

I militari stanno ascoltando alcune persone presenti nello stand al momento della sparatoria e che potrebbero fornire elementi utili alle indagini. Le due vittime, insieme al fratello di Giovanni, ieri avrebbero ripreso un giovane mentre faceva i suoi bisogni nel loro stand. Questi avrebbe risposto malamente e da qui la lite, con il giovane che avrebbe avuto la peggio. Sembra che l’omicida, allontanandosi, abbia fatto il gesto della pistola con la mano dicendo: «Ci vediamo domani». Un proposito poi realizzato stamattina quando l’uomo, sembra originario di Acerra, sarebbe arrivato, rivoltella alla mano, sparando a Giovanni Galluccio per primo, colpendo poi Sarracino.

Sarebbe intervenuto a questo punto il fratello di Giovanni e la pistola si sarebbe inceppata. L’assassino avrebbe colpito con il calcio dell’arma il rivale per poi darsi alla fuga e lasciando la pistola per terra. Una dinamica che sta emergendo a poco a poco e deve essere ancora chiarita del tutto dai carabinieri di Volla e di Torre del Greco, celermente allertati e sopraggiunti sul posto.

Intanto, dolore e sconcerto devastano  Giugliano.  La cittadinanza è sconvolta per la morte dei giovane Giovanni Galluccio discendente di una nota e distinta famiglia di commercianti di frutta della città.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)