Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli, al via “Isolimpia”: Giochi Isolimpici Partenopei 2015

di / 0 Commenti / 134 Visite / 24 settembre, 2015

isolimpia-700x311Ha preso il via il 23 settembre la terza edizione di Isolimpia, Giochi Isolimpici Partenopei, che si terranno a Napoli fino al 27 settembre 2015.

La cerimonia inaugurale si è svolta lo scorso mercoledì 23 settembre alle ore 18:00 al Maschio Angioino con la partecipazione del Sindaco di Napoli e di quello di Olimpia Antica con:

L’accensione della fiaccola e del braciere Isolimpico 

La Lampadedromia neapolitana da Parthenope a Isolimpia

Con la suggestiva e scenografica riproposizione della Lampadedromia Neapolitana dell’antico rito della Gara delle Fiaccole, la più antica gara sportiva di cui si ha notizia a Neapolis secondo il percorso originario del V sec. a.C., ha preso il via mercoledì 23 settembre la terza edizione di Isolimpia, selezionata dalla Presidenza del Consigli dei Ministri e dalla Commissione UE a rappresentare la Prima Edizione della Settimana Europea dello Sport (EWOS).

Il programma abbina le gare sportive con momenti di approfondimento su temi specifici e di confronto tra i grandi campioni napoletani.

L’antico rito della Gara delle Fiaccole, con la partecipazione popolare, ha avuto inizio alle 18,30 da Castel dell’Ovo e seguirà il percorso originario del V sec. a.C. da Parthenope a Neapolis, per giungere al Maschio Angioino, dove prima dell’accensione del Braciere Isolimpico verrà letto il Giuramento d’Amicizia dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e di Antica Olimpia, Eftimios Kotzas, primo concreto passo verso il gemellaggio tra le due Città.

Al Maschio Angioino la Cerimonia Inaugurale di Isolimpia, che si articola tra ritmi, danze e racconti tra mito e storia, vede protagonisti il poeta Costanzo Ioni, gli attori Elvira Mazzaro e Stefano Fiorentino, la compagnia di danza Studio 92 della coreografa Alessandra Vacca con Marta Recano, Vittoria Ecuba, Federica Manzo, Federica Fusco, Federica Trapanese, Simona Buonanno, Simona Coppola, Rossella Carelli e la partecipazione di Angelo Damasco. I ritmi sono affidati al percussionista Paolo “Bata’” Bianconcini e le musiche all’Ensemble di clarinetto del Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli con Anna Lucia Ianniello, Francesco Filisdeo, Floriana Evangelista e Luca De Rosa. Presentano Veronica Riefolo e Gabriele Manzo.

Numerosi testi testimoniano che nell’antica Neapolis avevano luogo agoni in tutto simili a quelli che si tenevano ad Olimpia, perciò denominati “Sebasta’ Isolympia”, ossia “Sacri Agoni Simili ai Giochi Olimpici”. I Giochi Isolimpici Partenopei aggiungevano una serie di gare teatrali e musicali, cui parteciparono finanche Nerone, Stazio ed altri poeti allora in auge.

I Giochi Isolimpici Partenopei, promossi dall’Associazione Amartea, presieduta da Fiammetta Miele, sono stati presentati a Palazzo San Giacomo con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele. Sono organizzati con la collaborazione del Comune di Napoli, Assessorati alla Cultura ed allo Sport e il patrocinio di Commissione Europea Sport, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Sport, Regione Campania, Università di Napoli Parthenope, Università di Napoli Suor Orsola Benincasa, Università di Napoli Federico II, Padiglione Italia Expo 2015. Main partner della Manifestazione Terme di Agnano ed Eccellenze Campane. Fondamentale l’apporto del CONI e di Federazioni, Societa’, Associazioni Enti di Promozione Sportiva, che saranno presenti con le loro delegazioni anche alla Lampadedromia.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)