Il nuovo modo di leggere Napoli

Higuain piega l’Udinese!

di / 0 Commenti / 16 Visite / 9 novembre, 2015

2015-11-08_19-11-19Il Napoli supera di misura l’Udinese al San Paolo: ancora una rete decisiva del Pipita a Fuorigrotta. Gara tutt’altro che facile, anche per merito del pressing dei friulani, con gli azzurri che hanno dominato ma hanno sprecato tante chance per chiuderla prima. Quel che conta, però, è il risultato e questi, infatti, sono tre punti fondamentali che permettono ai partenopei di mantenere la scia di Inter, Fiorentina e Roma: i nerazzurri e i viola hanno vinto due match difficili rispettivamente sui campi ostici di Torino contro il Toro e di Genova con la Samp, mentre i giallorossi hanno avuto la meglio sui cugini biancocelesti nel derby della Capitale; dunque, quattro squadre in tre punti. Adesso c’è la sosta per le Nazionali: il Napoli tornerà in campo il 22 novembre alle 15 al Bentegodi di Verona contro l’Hellas.

Le scelte

Nessuna sorpresa nell’undici di formazione, Sarri conferma i titolarissimi: Reina tra i pali; Hysaj a destra, Albiol-Koulibaly al centro e Ghoulam a sinistra; Jorginho in cabina di regia con Allan e Hamsik mezzali; Callejon ed Insigne esterni nel tridente ed Higuain riferimento centrale, con Mertens che parte inizialmente dalla panchina.

La partita

La prima conclusione è di Higuain che al 21′ stoppa molto bene il pallone spalle alla porta, si gira e tira ma la palla sfiora il palo e finisce di poco fuori; sette minuti dopo è ancora il Pipita ad andare vicino al gol ma Karnezis gli chiude lo specchio della porta. Al minuto 33 si registra una doppia occasione per il Napoli: prima Callejon non riesce a superare l’estremo difensore avversario, poi Hamsik prova a sorprenderlo dal limite dell’area ma nulla di fatto. Nel finale ancora Higuain impensierisce il portiere friulano con un diagonale che però si spegne a lato. Intanto Koulibaly viene ammonito per fallo di mano: era diffidato e quindi salterà la prossima gara. Si va a riposo sullo 0-0. All’8′ della ripresa il Pipita la sblocca: l’argentino resiste alle marcature dei difensori bianconeri e lascia partire un diagonale imprendibile che sbatte sul palo e va in rete. Quattro minuto dopo l’ex Real va vicino al secondo gol con un bel pallonetto che termina però sul fondo di pochissimo. Al minuto 65 occasione per l’Udinese con un colpo di testa di Widmer, ma Reina compie un vero e proprio miracolo, deviando in corner con la manona. Escono tutti e tre gli attaccanti: fuori Insigne, Callejon ed Higuain, dentro Mertens, El Kaddouri e Gabbiadini. Negli ultimi minuti gli azzurri conservano il risultato e portano a casa tre punti preziosi, mantenendo così le primissime posizioni.

Il migliore

E’ Higuain a trascinare gli azzurri con l’ormai “solita” marcatura al San Paolo: diagonale imparabile che bacia il palo e finisce in rete; con questa sono sette le partite consecutive in cui il Pipita va in gol a Fuorigrotta; raggiunto Eder in cima alla classifica marcatori; sfiora anche la doppietta con un delizioso pallonetto che però va di un soffio a lato.

Il tabellino

Napoli-Udinese 1-0 (primo tempo 0-0)
Marcatore: Higuain all’8′ s.t.
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon (dal 33′ s.t. El Kaddouri), Higuain (dal 37′ s.t. Gabbiadini), Insigne (dal 23′ s.t. Mertens) (Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Valdifiori, Maggio, David Lopez, Chiriches, Chalobah). All.: Sarri.
Udinese (3-5-1-1): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe (dal 7′ s.t. Piris); Widmer, Badu, Lodi, Iturra (dal 25′ s.t. Ali Adnan), Edenilson; Bruno Fernandes (dal 12′ s.t. Aguirre); Thereau. (Romo, Meret, Perica, Marquinho, Pasquale, Camigliano, Heurtaux, Lucas Evangelista). All.: Colantuono.
Arbitro: Celi di Bari.
Note: Ammoniti: Felipe, Wague, Koulibaly, Piris, Albiol. Angoli: 7-5 per il Napoli. Recupero: / p.t.; 4′ s.t.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)