Il nuovo modo di leggere Napoli

L’artista caleno Rossi Carmelo Vicente espone al Castel dell’Ovo dal 5 al 19 marzo

di / 0 Commenti / 166 Visite / 25 febbraio, 2016

locandinaL’italo venezuelano Carmelo ROSSI di Calvi Risorta espone la sua mostra personale, dal titolo “Viaggio dalla Pittura alla Scultura”, nella splendida location delle sale delle terrazze site all’interno del Castel dell’Ovo a Napoli dal 5 al 19 marzo 2016.

L’artista caleno Rossi Carmelo Vicente (pittore e scultore), nato a Victoria/Venezuela il 18 novembre 1953, ha partecipato a numerose collettive ed ha vinto numerosi premi ed elencarli tutti non è possibile, ma ricordiamo:

· Artexpo 87 di New York;

· 1° premio alla 3°Mostra di Pittura 86 del circolo dipendenti comunali;

· 1°premio al “Premio Nazionale di pittura città d’Ercolano”, sezione pittura moderna;

· 7° premio al “Trofeo di pittura A.Costa” Napoli;

· 1° premio al “Trofeo Nazionale ALDO MORO”;

· 7° concorso nazionale “Centro Storico1986” di Firenze;

· 1° concorso nazionale di pittura “Fiera di Riva” di Rovigo;

· 2° concorso nazionale di pittura “Città di Contarina”.

L’artista risulta inserito stabilmente nella Guida nazionale dei pittori e scultori moderni e Contemporanei; nella Guida allo studio dei maestri contemporanei; Mondadori Bolaffi 1986; Selezione Arte Italiana “L’ELITE 2000”.

Rossi è un artista impegnato nella ricerca dei rapporti tra forme e spazio per mezzo del movimento. I suoi oggetti e le sue figure sono sempre concepiti nelle loro linee vive, nella loro scomposizione che avviene all’interno delle loro stesse forze. Egli opera il suo trapasso in una dimensione metafisica spaziale su una percezione visiva che analizza l’ambiente circostante.

Probabilmente questo straordinario pittore contesta la vita apparente del pianeta e studia il ciclo continuo delle funzioni biologiche e tecniche.

Una pittura, la sua, che analizza il movimento ripetitivo della civiltà tecnologica fino ad arrivare ad un dinamismo visivo contrapposto alla scomposizione analitica cubista. Un modo come un altro per studiare gli effetti fisici della velocità, un continuo tentativo per creare forme aerodinamiche….”.

Le sue opere hanno una quotazione che varia, a seconda della grandezza, dai 1.500 agli oltre 6.000 euro.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)