Il nuovo modo di leggere Napoli

LOLLO CAFFE’ NAPOLI, non bastano impegno e volonta’. A Ferrara vince 4-2 il Kaos Futsal

di / 0 Commenti / 55 Visite / 26 marzo, 2016

cipolla_francesco

Gli azzurri di mister Cipolla escono sconfitti dal pala Hilton Pharma di Ferrara ma restano in partita fino alla fine e possono recriminare per un traversa e tante ottime occasioni sventate da Putano. Di Bolo e Vega le reti napoletane. Prossimo impegno sabato prossimo, in casa, contro il Pescara.

Mister Cipolla concede fiducia a Botteghin nella line up, completata da Bico, Vega e dal rientrante Javi Rodriguez davanti a Rotella. Il portiere calabrese se la cava molto bene su Kaka in avvio ma al 4’ deve inchinarsi alla gran giocata del pivot della Nazionale Italiana, che trova un destro di rara potenza e porta in vantaggio i ferraresi. Gli azzurri, fino a quel momento abbastanza accorti ma poco pungenti in attacco, si fanno vedere con Bolo che calcia di poco fuori. All’ottavo minuto di gioco, però, il Kaos raddoppia con Espindola, che vince un rimpallo con Rotella e sigla il 2-0. Sul gol pesano le ombre per una probabile carica di Peric su Bico che spiana la strada alla rete estense. La panchina azzurra protesta, ma senza ottenere particolari riscontri dalla coppia arbitrale. Mister Cipolla chiama il time out per pungolare l’orgoglio napoletano e gli effetti sono immediati. Bolo brucia sul tempo la difesa locale, legge in anticipo una trasmissione e batte Putano per il gol che riapre il match. Poco dopo l’albiceleste va ancora vicino al bersaglio prima di prendere un giallo pesante, che lo costringerà a saltare la sfida col Pescara. Nel finale di tempo è ancora il Napoli a movimentare la cronaca con due buone occasioni. Nella prima Bico è lesto a rubare palla su un calcio d’angolo ed involarsi nella metà campo avversaria. A tu per tu con Putano Turmena spende un giallo che somiglia molto ad un arancione per salvare il Kaos. Poi è Botteghin, buona prova la sua, a calciare verso Putano, ma senza fortuna.

Nella ripresa il primo squillo è firmato da Vega, ma il portiere locale è attento. Poi, sugli sviluppi di una rimessa laterale, Javi pesca Fornari a due passi dalla porta ma la correzione del n.10 azzurro non è abbastanza forte da spingere in rete il pallone. Rotella si esalta su una conclusione di Peric, lo stesso fa Putano su un gran tracciante di Botta. Il Napoli comincia a prendere in mano decisamente le redini della partita e costruisce ancora occasioni importanti con Fornari e Bolo. Al 10’ però, in una delle prime sortite offensive della ripresa, il Kaos si riporta a +2. La combinazione tra Kaka ed Espindola porta quest’ultimo a calciare a rete. Rotella non può nulla e i padroni di casa fanno tris. Gli azzurri non si disuniscono, con mister Cipolla che dà fondo a tutte le risorse e butta nella mischia anche Virenti. Ci vuole ancora un super Putano per dire di no a Bolo ma al 13’ gli azzurri si rifanno sotto con Vega che in diagonale sigla il 3-2. Bravo nell’azione Fornari, che resiste ad una carica e si guadagna anche il cumulativo che manda il Kaos a cinque falli. Il pivot azzurro va a centimetri dal pari colpendo prima la traversa e poi calciando di poco alto su suggerimento di Botteghin. La porta di Putano sembra stregata, anche quando nel finale mister Cipolla si gioca la carta del portiere di movimento con Milucci. Il Napoli tiene bene il possesso e con pazienza costruisce due ottime occasioni con Bico e Fornari, ma l’estremo difensore ferrarese alza il muro e conserva il vantaggio locale. A 17 secondi dalla fine una conclusione di Bico innesca una carambola che per poco non sorride agli azzurri. Eppure, nemmeno stavolta, la palla varca la linea. A pochi centesimi dalla sirena Vega prova il jolly dalla distanza, ma la sfera termina alta e condanna nuovamente la squadra napoletana alla sconfitta. Proprio sul gong arriva il gol di Kaka, che sigla la doppietta personale quando il cronometro è fermo sullo 0.

Finisce così, il Lollo Caffè Napoli esce sconfitto nel punteggio ma restituisce l’impressione di una squadra che non ha nessuna intenzione di abbandonarsi all’idea dei playout

 

SALA STAMPACi abbiamo provato fino alla fine – queste le parole a caldo del tecnico napoletano Francesco Cipollae sono assolutamente soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Era difficile venire qui, in casa di una squadra che ha 5 nazionali e una rosa ampia, provando a giocare alla pari anche al di là delle assenze. Per ampi tratti ci siamo riusciti, raccogliendo probabilmente meno di quanto prodotto, e gli attestati di stima degli avversari a fine gara lo testimoniano. Purtroppo, però, con i complimenti non si cambia la classifica. Sappiamo che il calendario, nelle prossime due partite, ci mette di fronte avversari forti, che hanno ancora tanto da chiedere a questo campionato. Noi, però, non dobbiamo mollare – continua il trainer calabrese –. Anche stasera abbiamo dimostrato di poter dare del filo da torcere a chiunque e questa convinzione deve accompagnarci nelle prossime settimane. Sono sicuro che il lavoro paga e pagherà. Non so se già contro il Pescara o nella sfida con la Luparense oppure, se non dovessimo salvarci direttamente, nei playout. Di sicuro non abbassiamo la guardia, l’atteggiamento è quello giusto e ci premierà”.

 

KAOS FUTSAL-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 4-2 (2-1 p.t.)

KAOS FUTSAL: Putano, Peric, Pedotti, Tuli, Kakà, Mateus, Espindola, Halimi, Vinicius, Schininà, Turmena, Timm. All. Andrejic

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Rotella, Vega, Javi Rodriguez, Botteghin, Bico, Virenti, Botta, Fornari, Bolo, Milucci, Molaro, Massafra. All. Cipolla

MARCATORI: 4’01’’ p.t. Kakà (K), 7’59’’ Espindola (K), 11’01’’ Bolo (N), 9’46’’ s.t. Espindola (K), 12’57’’ Vega (N), 20’ Kakà (K) AMMONITI: Javi Rodriguez (N), Peric (K), Bolo (N), Turmena (K)

ARBITRI: Luca Bizzotto (Castelfranco Veneto), Daniele Ferretti (Roma 1) CRONO: Riccardo Davì (Bologna)

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)