Il nuovo modo di leggere Napoli

“L’angolo del Vrenzolario”: gli “effetti collaterali” degli hashtag

di / 0 Commenti / 182 Visite / 6 aprile, 2016

hashtag-fail-v11Gli hashtag sono uno delle innovazioni cruciali che hanno sensibilmente concorso a cambiare il linguaggio dei giovani, oltre che il modo di comunicare su tutte le piattaforme virtuali. Il cancelletto seguito da frasi, concetti, espressioni, slang e qualsivoglia artificio grammaticale e sgrammaticato partorito dall’iperattiva inventiva umana impazza sui social e all’ombra del Vesuvio ha trovato il suo naturale adattamento agli slang partenopei, andando incontro ad uno spontaneo e popolarissimo processo di “napoletanizzazione”.

Ecco quali sono, secondo i fan de “Il Vrenzolario”, gli hashtag più in voga tra i cultori del trash:

#soravit ##boomdia #stammsenzabellezza #ttlive #ops #senzastileprp #top #vita e tante altre

#latuainvidiaèlamiaforza

#facitefans e’ troppo cuozzoo

#anmami #cor #sorellanza #seratone #tuttolive #iltop #bellavita #snob #pazzepiuchemai #afacciavost

#amorepuro
#tenenesoragent poi le vedi e sono degli scorfani nel vero senso della parola

#sanguemio #labellavita #latuainvidiaelamiaforza

#live

#teso #cuore #soffritemi #gentefaveza

#scendetesenzagelosia #vitacarnale #ogas

#combattimi #TuttLive

Scrivo in

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)