Il nuovo modo di leggere Napoli

Allergie, in arrivo nuovi farmaci per l’asma e un vaccino per gli acari

di / 0 Commenti / 144 Visite / 15 aprile, 2016

donna-con-allergia

Soni in arrivo anche in Italia 10 farmaci che aiuteranno a migliorare la condizione degli asmatici, in particolare quelli colpiti dalle forme di asma più gravi.La notizia arriva dal XXIX Congresso della SIAAIC (Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica) in corso a Napoli.

In Italia sono circa circa tre milioni gli asmatici,ad oggi la terapia per contrastare le forme più gravi di asma richiede spesso frequenti cicli di cortisonici che integrano le terapie inalatorie spesso con effetti collaterali più o meno gravi.A breve invece, saranno disponibili per i malati più problematici dei farmaci biologici selettivi di avanguardia,denominate”pallottole d’argento”,che dovrebbero aumentare l’efficacia delle terapie,rendendole sempre più mirate.

Inoltre,per individuare il farmaco più adatto per ogni paziente,è stata creata una rete apposita che collegherà tra loro i centri di riferimento SANI (Severe Asthma Network Italy), strutture di eccellenza dove i pazienti più gravi possono avere una diagnosi più precisa ed essere curati con una terapia personalizzata, traendone il miglior rapporto costo-beneficio.

Il progetto è promosso dalla SIAAIC in collaborazione con la Società Italiana di Pneumologia (Sip) secondo le linee guida Gina (Global Initiative on Asthma),come spiegato da Giorgio Walter Canonica presidente SIAAIC.

Dal XXIX Congresso della SIAAIC giungono grandi novità anche per le allergie da acari che come tutte le allergie, provocano asma e rinite.È in arrivo infatti il primo “vero” vaccino anti-acaro identificato come farmaco.Per la prima volta, infatti, il vaccino contro gli acari seguirà il processo di approvazione e registrazione di un farmaco vero e proprio, e dovrebbe essere approvato dall’Aifa entro pochi mesi.Gli effetti del vaccino risultano essere ottimi e avvengono nell’ambito di poche settimane migliorando sensibilmente la condizione dei soggetti allergici.

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)