Il nuovo modo di leggere Napoli

La morte che sa farsi spazio tra le scene più insospettabili della quotidianità

di / 0 Commenti / 103 Visite / 19 aprile, 2016

Ipercoop-600x387La morte che sa farsi spazio tra le scene più insospettabili della quotidianità: è successo nel napoletano quest’oggi e in due circostanze diverse, ma parimenti agghiaccianti.

Intorno alle 14 sulla spiaggia Montenuovo, a Lucrino, una donna è morta, probabilmente colta da un malore. La signora, la cui identità non è stata ancora rivelata perché si stanno rintracciando ancora i familiari, era una cliente abituale del lido sul quale è deceduta. Mentre passeggiava sulla battigia si è accasciata all’improvviso. Quando i medici del 118, allertati dai gestori del lido, sono giunti sul posto la donna è deceduta.

Mentre il corpo della donna giaceva senza vita in riva al mare, sotto il telo termico, in attesa del riconoscimento, a pochi metri di distanza, i bagnanti continuavano indisturbati la loro giornata di mare con tanto di tuffi e schiamazzi, noncuranti del dramma che si consumava a pochi metri di distanza. 

Un dolore al petto e poi la morte. Così è deceduto un 47enne di Orta di Atella dopo aver parcheggiato la sua auto nel parco commerciale Auchan tra Giugliano e Qualiano. L’uomo, originario di Frattamaggiore, era giunto in zona a bordo del suo Fiat Doblò. A dare l’allarme sono stati alcune persone che hanno visto l’uomo accasciato sul volante. Sul posto sono giunti i medici del 118 e la polizia del Commissariato di Giugliano, ma il medico legale non ha potuto fare altro che costatare il decesso causato da infarto.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)