Il nuovo modo di leggere Napoli

Graus Editore presenta Schiavismo e libertà: Splendori e infamie nella storia dell’uomo

di / 0 Commenti / 97 Visite / 13 giugno, 2016

Stornaiolo piattoGraus Editore è lieto di presentare il nuovo saggio di Ugo Stornaiolo “Schiavismo e civiltà” è un saggio sulla storia dello schiavismo che ripercorre l’intera epopea dello sviluppo delle civiltà. Un racconto avvincente come un romanzo che lascia nel lettore un profondo senso di riflessione e che ripercorre la storia degli uomini, con uno sguardo attento agli splendori e alle nefandezze perpetrate che hanno segnato lo sviluppo umano. Schiavismo e Civiltà è stato presentato a marzo presso il Teatro Bellini di Napoli.

Ugo Stornaiolo ha analizzato il problema dello schiavismo e il nesso causa–effetto con le civiltà in modo capillare affrontandolo, secondo varie epoche storiche e le aree geografiche di tutto il Globo, dal Mediterraneo, compresa la civiltà greco-romana, fino al continente asiatico e, poi in Africa, in America, in Oceania, fino ad arrivare alle nuove schiavitù del 21° secolo. Con Schiavismo e civiltà l’Autore è andato alla ricerca degli splendori e delle infamie della storia dell’uomo, perlopiù fatta di differenze, perché come scrive il sociologo Zygmunt Bauman “le diseguaglianze sociali di qualunque genere siano derivano dalla divisione tra coloro che hanno e coloro che non hanno”.

“Con il termine Storia s’intende la cronaca delle culture e civiltà che si sono susseguite nelle varie parti del mondo, precedute da una lunga indistinta epoca che chiamiamo Preistoria. E ci raccontiamo con fierezza il passaggio dalla condizione errabonda di quei nostri lontanissimi antenati a quella stanziale, che ha portato alla nascita dell’agricoltura e l’allevamento, alla fondazione di città, all’uso dei metalli e ad altre realizzazioni nei campi della tecnica e della scienza, e all’invenzione della scrittura, e alle manifestazioni artistiche, e al permearci di senso morale e, con gli sviluppi nel profondo del pensiero, di filosofia. Se riconosciamo con sconcerto, e a malincuore, che la Storia è anche piena di faccende deprecabili nella condotta umana verso il mondo circostante e contro i propri simili (saccheggi, distruzioni, abusi, umiliazioni, violenze, massacri, guerre), ci piace illuderci che si tratti di episodi superabili. Ma, lo sono veramente?”

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)