Il nuovo modo di leggere Napoli

“Movida sicura”: notte di blitz e controlli tra i locali della Napoli by night

di / 0 Commenti / 343 Visite / 25 settembre, 2016

movida-2-7Continuano i controlli a tappeto tra le principali strade della movida partenopea. Anche la notte a cavallo tra sabato 24 e domenica 25 settembre è stata animata dal servizio di controllo straordinario per contrastare fenomeni d’illegalità diffusa nel centro storico, a Chiaia e nelle zone intorno a via Toledo, ad opera dei carabinieri della Compagnia Centro, del Nucleo radiomobile di Napoli e del Reggimento Campania.

Arrestato nei Quartieri Spagnoli dai carabinieri del nucleo operativo della centro Bruno Pugliese, 39 anni, napoletano, già noto alle forze dell’ordine, bloccato subito dopo aver ceduto una dose di cocaina a un giovane acquirente. Ora è agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

In Piazza Leone, i carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato per spaccio hashish Raik Rachid, marocchino, 29enne, sorpreso mentre stava vendendo hashish ed è stato trovato in possesso di 17 grammi di hashish e di 75 euro ritenuti provento dell’attività illecita.

I carabinieri della stazione San Giuseppe hanno arrestato Carmine Mari, di via Sant’arcangelo a Baiano, (dovrà espiare circa 6 mesi di reclusione domiciliare per falsità ideologica del privato in atto pubblico).

Inoltre, i militari della stazione di Chiaia hanno contestato l’occupazione di suolo pubblico non autorizzata ai titolari di due locali, uno sul vicoletto Belledonne e l’altro in via Bisignano.

Multati e allontanati 5 soggetti sorpresi a esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore guardiamacchine nelle zone più frequentate della movida.

I controlli alla circolazione stradale hanno portato alla contestazione di una sessantina di infrazioni, 22 delle quali per circolazione senza copertura assicurativa, 8 per guida senza patente, 4 per circolazione senza casco protettivo.

Segnalati al prefetto tre giovani soggetti trovati in possesso di modiche quantità di marijuana e hashish detenute per uso personale.

 

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)