Il nuovo modo di leggere Napoli

” ‘O ‘maggio a Totò”: il contributo di Napoli al “principe della risata”

di / 0 Commenti / 139 Visite / 11 ottobre, 2016

Toto_1Sarà dedicato a Totò il “Maggio dei Monumenti” 2017. Lo annuncia l’assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele, nell’ambito di una conferenza stampa tenutasi a Palazzo San Giacomo.
E’ così che il Comune di Napoli decide di omaggiare il simbolo della bella Napoli, a cinquant’anni dalla sua morte.

Come titolo, un richiamo alla simpatia di Antonio de Curtis. “ ‘O maggio a Totò” è il progetto che utilizzerà come fil rouge le varie commemorazioni avvenute dopo la sua scomparsa, il 15 aprile del 1967. Ai primi funerali celebrati a Roma, seguì infatti una seconda cerimonia a Napoli, e poi anche una terza nel suo quartiere, la Sanità, il successivo 22 maggio.

Proprio nei vicoli della Sanità si inizia a percepire il fermento dovuto all’organizzazione di un evento di questa portata. Ma al centro dell’omaggio, tutto il capoluogo partenopeo. Ampio spazio ai giovani, tra i quali il “principe della risata” serpeggia come un personaggio dei nostri tempi.

“Non sarà una commemorazione – dice Nino Daniele – che il nostro Totò avrebbe forse scongiurato con un gesto scaramantico o sbeffeggiato con una delle sue battute surreali. Ma non sarà nemmeno una riscoperta, perché sull’immagine di Totò questi cinquant’anni sono passati rapidi e leggeri, senza cancellarla nè sbiadirla, così forte e viva è la sua presenza nell’immaginario, nel linguaggio, nella cultura napoletana e non solo”.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)