Il nuovo modo di leggere Napoli

È morto Don Antonio Polese: il cuore del “Boss delle cerimonie” ha smesso di battere

di / 0 Commenti / 2236 Visite / 1 dicembre, 2016

1212221441il-boss-delle-cerimonie Il mese di dicembre si apre con una notizia che ha subito mobilitato il popolo del web e i fan del seguitissimo programma di Real Time “Il Boss delle Cerimonie”: il patron del celeberrimo castello, Don Antonio Palese, è deceduto quest’oggi.

A novembre la bufala sulla sua morte, in seguito al ricovero in ospedale del “Boss”, aveva infastidito e non poco la famiglia Polese e aveva mandato in tilt i fan del seguitissimo format dedicato alle cerimonie celebrate a “La Sonrisa”, il piccolo, grande impero di Don Antonio.

Il cuore del boss delle cerimonie, Antonio Tobia Polese, non ha retto, è morto a 80 anni, i suoi profili social sono listati a lutto e stanno accogliendo carovane di messaggi di cordoglio dei numerosi fan. Una trasmissione che ha dato corpo al fenomeno – già studiato nelle università – nato proprio a Napoli, quello del “matrimonio da favola”, per realizzare il quale non bisogna badare a spese ed escogitare le modalità più originali, volte ad appagare un prioritario ed imprescindibile intento: “nel bene o nel male, purché se ne parli” e “cibo a volontà”. Mentre Don Antonio il mese scorso era ricoverato in ospedale per scompenso cardiaco, il Tribunale di Torre Annunziata aveva inferto un altro duro colpo all’onore della famiglia: la confisca1477568362-boss-delle-cerimonie-007 del complesso Sonrisa di Sant’Antonio Abate. In quell’occasione i giudici avevano anche condannato a un anno di reclusione la moglie e il fratello di Polese, ritenuti responsabili di una lottizzazione abusiva che risalirebbe, secondo gli inquirenti, al periodo 1979-2011. Il castello dei sogni di molti sposi sorgeva su un’area dove non sono mancati gli abusi edilizi. Così la struttura, che comprendeva anche un albergo e un ristorante a 5 stelle, secondo quanto disposto dal giudice, è stata acquisita al proprio patrimonio dal Comune di Sant’Antonio Abate.

15241768_1171682872869699_5545217739062565323_nCiononostante, era annunciato un grande veglione per il Capodanno 2016 che probabilmente, in virtù del sentito lutto, la famiglia Polese annullerà. Dopo due ricoveri e un periodo di accertamenti che avevano impedito a Polese di tornare sulle scene del docu-reality, l’ottantenne boss delle cerimonie è stato ricoverato per una nuova crisi cardiaca alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove è morto quest’oggi.

RealTime ha dedicato un post su facebook al boss: “Ci hai fatto sorridere ed emozionare, piangere e cantare. Arrivederci, Boss. #CiaoDonAntonio”. Innumerevoli i messaggi di cordoglio anche da parte di personaggi dello spettacolo legati al Don Antonio.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)