Il nuovo modo di leggere Napoli

Più di 50ila fedeli per la supplica alla Madonna di Pompei

di / 0 Commenti / 115 Visite / 8 maggio, 2017

pompei_supplica-600x400 Si è svolto quest’oggi il consueto appuntamento con la supplica alla Madonna di Pompei è una pratica devozionale cattolica che viene recitata l’8 maggio, giorno in cui ebbe inizio la costruzione della basilica e la prima domenica di ottobre davanti all’immagine della Madonna di Pompei. Un’immagine divenuta estremamente popolare e diffusa in tutto il mondo, tant’è vero che è venerata da fedeli di tutto il pianeta.

Il quadro rappresenta la Madonna mentre offre un rosario a San Domenico Guzman fondatore dell’ordine domenicano, particolarmente legato al culto del rosario, e a santa Caterina da Siena.

Parrocchie e santuari dedicati alla Madonna di Pompei e quindi centri dove è uso la pratica della supplica sono segnalati sono stati edificati negli Stati Uniti (New York, Chicago, Providence, Lancaster) in Canada (Vancouver, Montreal), in Argentina, Brasile, Venezuela, Uruguay.

Il culto fu introdotto da Bartolo Longo, e in breve tempo acquistò fama internazionale, per i prodigi verificatisi. Dopo la sua morte si aprì la causa di beatificazione che terminò nel 1980 con esito positivo per cui è attualmente Beato; mentre è tuttora in corso la causa di canonizzazione. La Basilica Pontificia, ricca di ex voto, è una delle mete italiane più frequentate per pellegrinaggi per impetrare grazie. L’importanza della pratica devozionale ha indotto la Santa Sede a creare la Prelatura territoriale di Pompei, una delle sole due prelature esistenti in Italia (l’altra è Loreto).

Un invito a tradurre la fede in opere e la sollecitazione ai cristiani a scatenare una “rivoluzione” al termine della preghiera, capace di “far sorridere un po’ tante persone” povere, mediante un gesto concreto di carità: questo il messaggio del Cardinale Francesco Montenegro, Arcivescovo Metropolita di Agrigento e Presidente della Caritas Italiana, a Pompei per l’annuale supplica alla Madonna del Rosario. Papa Francesco, ieri, domenica 7 maggio, dopo il “Regina Coeli”, ha ricordato ai fedeli: “Rivolgeremo la Supplica alla Madonna del Rosario di Pompei”, per chiedere la pace. Oltre 50mila fedeli hanno voluto pregare davanti all’altare allestito sulle scale del Santuario per le decine di sacerdoti giunti per concelebrare ai piedi del quadro della Vergine del Santo Rosario. Ad accoglierli monsignor Tommaso Caputo, Arcivescovo di Pompei.

Tantissimi i fedeli di tutto il mondo che hanno seguito la supplica in diretta televisiva.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)