Il nuovo modo di leggere Napoli

“L’isola Bio” consiglia come tornare in forma dopo le feste di Natale

di / 0 Commenti / 165 Visite / 22 gennaio, 2018

60577_0Complice la maratona di pranzi e cene, con tanto di chiosa finale della consueta calza della Befana, ricca di dolciumi e calorie, le festività natalizie rappresentano il periodo dell’anno più temuto da chi teme il giudizio della bilancia.

Tra i regimi alimentari alla moda per dimagrire, “L’isola Bio” segnala la dieta del riso che prevede l’utilizzo di questo cereale, preferibilmente nella variante integrale, per favorire una rapida perdita di peso.

Il riso è l’alimento privilegiato per antonomasia nelle diete di successo, in quanto offre una serie di vantaggi: è ricco di fibre, contiene sali minerali e vitamine, non è molto calorico e si digerisce facilmente.

La dieta del riso è stata ideata dal medico tedesco Walter Kempner a fini terapeutici per il trattamento di pazienti obesi, ipertesi e diabetici. A partire da quel momento, però, la dieta del riso è stata sperimentata anche da persone il cui obiettivo era semplicemente perdere peso abbastanza velocemente e senza soffrire troppo la fame. Si tratta di un regime dietetico che sfrutta sostanzialmente 4 potenzialità del riso: il suo potere saziante, la presenza di fibre, il basso apporto calorico e la stimolazione della diuresi.

Il riso sazia maggiormente rispetto alla pasta in quanto durante la cottura assorbe molta acqua, ma anche perché, in quanto carboidrato complesso, ha necessità di un tempo di digestione più lungo. Tutto questo ovviamente è un vantaggio per chi sta a dieta e non vuole patire, tra un pasto e l’altro, i morsi della fame. È inoltre indicato nelle diete ipocaloriche in quanto 100 grammi di riso (che sono tantissimi) apportano 330 calorie circa. Soprattutto la variante integrale, poi, è ricca in fibre e dunque aiuta il benessere intestinale favorendo la regolarità. Infine, grazie al fatto che il riso è ricco di potassio e povero di sodio, questo cereale è in grado di stimolare la diuresi, fattore non indifferente quando si vuole buttare giù un po’ di peso.

Esistono due versioni della dieta del riso, quella strutturata in due fasi, che parte da un apporto calorico molto basso (800 calorie) per arrivare a 1200 calorie al giorno (nella seconda fase); e quella che dura 9 giorni più i precedenti 3 di disintossicazione.

Dieta del riso in due fasi – La fase uno della dieta del riso è considerata di disintossicazione, l’apporto calorico è infatti per i primi giorni molto basso e arriva solo a circa 800 calorie. Si mangia sostanzialmente riso (meglio se integrale) con un filo d’olio, frutta e verdura. Questa prima fase, della durata massima di due settimane, è quella in cui si dimagrisce di più e ci si sgonfia parecchio (soprattutto la pancia). Nella seconda fase, che permette l’assunzione di 1200 calorie, si possono inserire anche legumi e proteine animali magre come ricotta, alcuni tipi di pesce e pollo oltre che verdure crude, cotte a vapore o alla griglia, frutta fresca o essiccata e altri tipi di cereali o pseudo cereali meglio se senza glutine. Per condire è consentito pochissimo sale e olio extravergine di oliva.

Dieta del riso dei 9 giorni – Questa variante della dieta del riso si compone di 2 fasi molto brevi dato che complessivamente questo regime alimentare si segue per soli 9 giorni più i primi 3 considerati di disintossicazione. Nella prima fase si mangia praticamente solo riso e prodotti dietetici a base di riso (tipo gallette) con un filo d’olio e poca frutta e verdura; nei successivi 9 giorni si possono aggiungere invece proteine magre come ricotta e pollo e porzioni più abbondanti di frutta e verdura.

Ricapitolando la dieta del riso è: ipocalorica, ipoproteica, ricca di fibre, ha come pietanza principale di colazione pranzo e cena il riso, promette un dimagrimento veloce, è disintossicante.

Il piatto principe di questo tipo di dieta, dunque, è il riso, onnipresente a pranzo, a cena e a colazione, insieme a pochi altri alimenti. Questo cereale può essere consumato in una delle sue varianti: basmati, venere, riso rosso o selvaggio ma sempre meglio se integrale. Sono concessi poi anche altri alimenti: frutta e verdura, altri cereali o pseudo cereali integrali (meglio se senza glutine come miglio, quinoa, amaranto e grano saraceno) e legumi secchi. Per quanto riguarda le proteine animali è possibile consumare con molta moderazione solo: formaggio magro, pesce magro, pollo.

Non è possibile utilizzare invece condimenti come oli (ad eccezione di poco olio extravergine di oliva), burro, grassi, ecc. Bandito anche l’alcool.

Per potenziare e favorire gli effetti benefici di questo tipo di dieta, è consigliabile abbinare l’utilizzo di diuretici o spezza fame naturali. Tra i diuretici della linea Winter, disponibili presso il punto vendita in Corso Domenico Riccardi 248 a Cercola, quella al cardo mariano possiede una forte azione antiossidante che favorisce le fisiologiche funzioni epatiche e l’eliminazione delle scorie metaboliche, normalmente prodotte dall’organismo, mentre quello a base di caffè verde, grazie all’acido clorogenico, riduce gli zuccheri contenuti nel sangue e va ad agire positivamente sul metabolismo, comportando effettivamente una perdita di peso. Oltre a un forte potere diuretico, e inoltre riduce i valori di colesterolo e trigliceridi, agendo contemporaneamente sul metabolismo dei grassi e ristabilendone l’equilibrio. Questo tipo di caffè possiede ancora una grande componente antinfiammatoria, e può pertanto essere utilizzato anche nel trattamento sintomatico di alcune patologie, nonché come fattore di prevenzione di alcune forme tumorali.

Invece, betulla e biancospino, tra le cui proprietà non vengono annoverate solo quelle diuretiche: la betulla è un potente antinfiammatorio, utilizzato anche per curare i dolori articolari, reumatismi e gotta; mentre il biancospino possiede funzioni astringenti, carminative, cardiotoniche, sedative e vasodilatatrici, la sua assunzione migliora il sistema cardiocircolatorio in maniera sensibile, apporta benefici al sistema nervoso centrale a livello sedativo. Le sue proprietà si sono rivelate utili nei confronti di pazienti eccessivamente nervosi nei quali ha ridotto la tensione e migliorato il sonno.

Infine, “Garcinia”, integratore alimentare a base di Garcinia, caffè verde, betulla, ortica, pompelmo e ananas, può essere considerato un frullato di principi attivi volti a favorire la diuresi e ripulire l’organismo dalle scorie. Sulla stessa lunghezza d’onda “Garcenia protency” e “dima Yellow”, integratore alimentare a base di Garcinia Cambogia, entrambi disponibili in compresse. Per evitare di “cadere in tentazione” concedendosi spuntini calorici lontano dai pasti, infatti, non c’è nulla di meglio di uno spezza fame naturale che si basa sulle proprietà naturali di alcuni principi attivi che hanno la capacità di saziarci rapidamente, riducendo lo stimolo della fame.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)