Il nuovo modo di leggere Napoli

Operaio schiacciato da ascensore nel vesuviano: indagate tre persone

di / 0 Commenti / 764 Visite / 30 gennaio, 2018

vincenzo-stassi-1Incidente sul lavoro nel vesuviano. A San Giuseppe Vesuviano un operaio di 25 anni è rimasto schiacciato da un ascensore in via Gracchi.

L’operaio, Vincenzo Stassi, padre di un bambino, ha riportato lesioni troppo gravi ed è morto in ambulanza durante il trasporto in ospedale. Il giovane stava lavorando alla riparazione dell’impianto quando è rimasto colpito dal vano mobile.
Per liberare l’operaio e consentire ai soccorsi di intervenire è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.
Indagano le forze dell’ordine, che hanno immediatamente aperto un’inchiesta per stabilire eventuali responsabilità in merito al decesso sul lavoro.
Il nome di tre persone è finito nel registro degli indagati per la morte del giovane operaio rimasto schiacciato dalla stessa ascensore che stava riparando. Il 25enne stava lavorando in un condominio di San Giuseppe Vesuviano quando la cabina dell’ascensore lo ha schiacciato. Sul caso indaga la procura di Nola, nei guai il titolare della ditta, il proprietario del palazzo e il collega della vittima.
Il giovane operaio, originario di Somma Vesuviana era stimato e benvoluto da tutti, ragion per cui la sua morte e le circostanze in cui è maturata hanno fortemente scosso la comunità vesuviana che invoca a gran voce giustizia per quel giovane padre di famiglia.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)