Il nuovo modo di leggere Napoli

Sabato 26 maggio: la mitologia rivive alla Reggia di Portici

di / 0 Commenti / 158 Visite / 25 maggio, 2018

33059031_980833158758592_3126031924225638400_nSabato 26 maggio, alle ore 10, storie e personaggi della mitologia classica prendono vita nei giardini della Reggia di Portici per dare forma ad uno spettacolo itinerante e far immergere il visitatore in atmosfere e suggestioni d’altri tempi.

I giovani attori del polo museale del Real Sito vestiranno i panni di AriannaTeseoOrfeoEuridice e tanti altri personaggi del mondo classico, raccontando le loro vite e le loro avventure, a volte felici, spesso tragiche. Il tutto avverrà nel corso di una visita guidata teatralizzata che accompagnerà il visitatore dalla Grande Fontana del Canart fino all’arena della Pallacorda, attraversando il bosco di lecci e tutto l’orto botanico. Il risultato è uno spettacolo dagli effetti comici, ma con accenti tragici, intervallati da siparietti esilaranti degni della miglior tradizione cabarettistica napoletana e internazionale.
Il satiro Sileno, narratore principale, antenato di Fernando Nunez (spiritello protettore della Reggia), gran bevitore di vino e prosatore, intratterrà il pubblico con tre giovani ninfe, raccontando i miti ed evocando con le sue parole i personaggi mitologici.
«Questo spettacolo – ha dichiarato il regista Gianfranco Russo – vuole essere un omaggio al mondo classico e alla mitologia, perché è dagli inizi del ‘700 che la Reggia ha relazioni con la mitologia, fin dai tempi in cui Carlo realizzò il museo hercolanense per ospitare i reperti archeologici. In omaggio a quelle storie abbiamo pensato di realizzare un racconto-contenitore in cui descrivere alcune delle favole più romantiche di tutta la mitologia».
Lo spettacolo rientra nei percorsi di alternanza scuola-lavoro dell’Istituto Tecnico F.S. Nitti di Portici (NA) e vede coinvolti venti alunni della classe 4^ CT.
 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)