Il nuovo modo di leggere Napoli

Sabato 20 ottobre, colpo di scena all’inaugurazione di Tuttosposi: Stefano de Martino rimpiazza Cristiano Malgioglio

di / 0 Commenti / 145 Visite / 17 ottobre, 2018

stefanodemartino2Si apre con un colpo di scena la trentesima edizione di Tuttosposi, al via dal 20 al 28 ottobre alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Cristiano Malgioglio, “padrino” della cerimonia di apertura fino a qualche ora fa, ha dovuto rimandare la sua presenza a sabato 27 ottobre in quanto richiamato dai vertici Mediaset a risollevare gli ascolti del Grande Fratello Vip. Al suo posto un altro amico di Tuttosposi, il celebre ballerino Stefano de Martino che sarà a Napoli in occasione della cerimonia inaugurale. Sabato 20 ottobre alle 18.30 in presenza delle autorità cittadine, inizia quindi la Festa della Famiglia più famosa d’Italia, promossa dall’Osservatorio Familiare Italiano (OFI). L’edizione del trentennale si prepara a superare il record di 140.000 visitatori dello scorso anno che si aggiungeranno agli oltre 3 milioni di visitatori che sono arrivati alla mostra dal 1988 ad oggi. Inoltre, il mega-evento, che produce per indotto ben 2000 posti di lavoro e muove un fatturato dell’intera filiera del matrimonio di oltre due miliardi di euro l’anno, ospiterà per 9 giorni più di 300 aziende su una superficie di 45.000 metri quadri.
Domenica 21 ottobre arriva Simona Ventura, reduce dai suoi recenti trionfi televisivi.  Ma tutto Il primo week-end sarà animato da tanti amici di Tuttosposi che saranno ospiti in fiera: sabato 20 ottobre Peppino di Capri riceverà un premio speciale mentre domenica arrivano Marina Suma e Gino Rivieccio che sarà presente in entrambe le serate. Inoltre, dopo una settimana in cui saranno protagoniste le sfilate dei grandi atelier moda sposa campani, gran finale domenica 28 con il Napoli Party Gianni Molaro Fashion Show: lo stilista, infatti, in previsione dell’attesissimo incontro Napoli-Roma allo Stadio San Paolo, ha organizzato una sfilata con brunch a partire dalle 12.30, dedicata alle coppie di fidanzati che non vogliono rinunciare ad andare allo stadio dopo essere passati in fiera. Ma tante altre sorprese sono previste durante la lunga kermesse, come i premi speciali per Stefano di Martino, Simona Ventura e Cristiano Malgioglio. A Stefano di Martino andrà infatti il premio “più amato dalle Italiane”; “Donna in carriera 2018” invece è il premio che sarà consegnato a Simona Ventura e un altro premio speciale, che sarà svelato sabato 27, è stato riservato a Cristiano Malgioglio.  Le premiazioni avverranno in occasione delle sfilate in programma al Palasposa.
Il momento clou per le giovani coppie in procinto di sposarsi sarà quello delle sfilate; gli atelier che sfileranno sono infatti tutti grandi nomi della moda sposa Made in Italy.  Si parte sabato 20 ottobre alle 19 con la Maison Atelier Signore. Dopo il successo ottenuto a New York alla Bridal fashion week – la settimana americana della Moda Sposa – e da Kleinfeld, Maison Signore presenterà proprio a Napoli, in anteprima nazionale la Collezione Giovanna Sbiroli. La sfilata di Maison Signore vedrà protagoniste in passerella le collezioni dello storico brand pugliese acquisito nel 2017 e le linee Excellence, Victoria F. e Seduction. La Maison, guidata da Gino Signore, sempre più apprezzata negli USA, poco più di un anno fa è diventata celebre anche oltreoceano per aver vinto il Premio Eccellenza Italiana a Washington.
Domenica 21 alle 19, sarà di scena l’Atelier Pinella Passaro Sposa. La sfilata del prestigioso atelier è all’insegna della tradizione e dell’innovazione: l’equilibrio tra queste due forze, infatti, è alla base di ogni creazione di Pinella Passaro, in particolare nella moda sposa. Il Made in Italy è alla base di tutto, inteso come il “bello e ben fatto”: la sfida consiste nell’ unire i tessuti e i ricami a mano più preziosi alle linee più moderne. In questa collezione la gran parte dei pizzi è disegnata personalmente da Pinella, oltre naturalmente alle applicazioni e ricami fatti a mano dagli “angeli” della sartoria. Tanti i mood affrontati, dal più romantico al vintage, dal boho-chic al mediterraneo. In ogni abito, in ogni stile, in ogni creazione Pinella cerca di portare la sua personale interpretazione di bellezza e di cura della qualità.
Sempre domenica 21 alle 21 sarà di scena l’atelier Stella White che presenterà la collezione THE ONE, dedicata alla donna di oggi: dolce, carismatica, dinamica, proiettata al futuro. Linee morbide, sobrie e mai banali per la sposa romantica e sognatrice; abiti sensuali a sirena, con silhouette più marcate e  spacchi vertiginosi vestiranno le spose più audaci. Scolli a V profondi e mai eccessivi per una sposa romantica e sensuale con punti di trasparenze e di ricami in pizzo per enfatizzarne la femminilità. Originalissimi gli abiti con sovrapposizioni di tulle “pois d’esprit” e pizzi variegati e le cinturine in raso o mikado, ricamate con cristalli e perline. Non mancheranno abiti dai colori tenui e un po’ più caldi rispetto al classico e sempre amato bianco oltre a quelli con code rimovibili per le Spose che sognano di mostrare il loro lato romantico ed anche il più sensuale.
Sabato 27 alle 19 sfilerà l’atelier Vanitas, un luxury brand che si distingue per la sua originalità stilistica e l’alta manifattura sartoriale. Uno stile inconfondibile, l’espressione di un lusso non convenzionale, che, stagione dopo stagione, coniuga una forte innovazione rimanendo sempre fedele alle sue origini mediterranee. L’essenza di Vanitas risiede nella sua capacità di creare contrasti e miscelare forme e consistenze. La visione stilistica di Maria Rosaria strizza l’occhio alla donna evoluta e cerca di seguire le nuove tendenze che fanno capolino attorno al mondo. Si parte come sempre dalla tradizione mediterranea soprattutto nella scelta dei tessuti e delle linee aggiungendo però elementi sempre innovativi e di rottura.
Domenica 28, il gran finale con la doppia sfilata di Gianni Molaro: alle 12.30  Gianni Molaro Fashion Show e alle 19  la sfilata di chiusura. La collezione Alta Moda Sposa 2019 che sfilerà è ispirata alle tradizioni popolari e religiose campane. Vent’anni dopo i successi di Alta Moda Roma, lo stilista riporta in passerella una visione straordinaria e moderna della tradizione popolare legata alla Madonna dell’Arco, alla Madonna del Rosario e alla Madonna di Montevergine, che lo hanno accompagnato durante l’infanzia, la giovinezza e la maturità artistica, creativa e personale. La collezione è onirica e celestiale, con forti riferimenti al sacro e profano, con pizzi francesi ricamati sapientemente a mano con cristalli nell’atelier da ricamatrici che conservano le tradizionali tecniche di ricamo che si pregiano di unicità nel loro genere. I motivi arabescati ricordano lo stile barocco delle chiese campane; le scollature diventano profonde, spesso avvolte da forme morbide e “celestiali”. Le linee non sono più sinuose ma morbide; il tulle ammorbidisce anche le classiche linee sirena per una sposa ancora più femminile e sacralmente elevata in un’eleganza fatta di lussuosi tessuti e preziosissimi ricordi.
Per omaggiare il pubblico che ha decretato in tanti anni il successo della manifestazione, tutte le aziende proporranno sconti eccezionali alla clientela. Inoltre, i vertici dell’Osservatorio Familiare Italiano hanno fissato il costo dei biglietti a un prezzo quasi simbolico: solo 2,50 euro durante la settimana e 8 euro nei weekend, che diventano 5 per chi entra prima delle 15.00. La tessera permanente, valida tutta la settimana, costa 15 euro mentre con la Privilege Card riservata alle coppie che hanno in programma di sposarsi nel 2019-2020, si potrà visitare gratis la fiera tornando anche tutti i giorni: “Abbiamo deciso – spiegano i vertici dell’OFI – di aiutare quanti si trovano in ristrettezze economiche con un importante sistema di sconti sui biglietti d’ingresso. Anche perché la nostra organizzazione ha i piedi ben saldi a terra e non potrebbe mai ignorare che i tempi sono difficili e spesso il lavoro è precario. Per questo motivo, l’Osservatorio vuol fare la sua parte dando a tutti la possibilità concreta di porre le basi per iniziare una nuova vita”.
La fiera resterà aperta dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 21.30; il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 22.30.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)