Il nuovo modo di leggere Napoli

Fiere, eventi e convegni: quando la penna personalizzata è un valore aggiunto

di / 0 Commenti / 26 Visite / 25 giugno, 2019

58410249_355170885126868_4014054772969138961_nLe penne personalizzate sono un gadget comune che può rivelarsi al tempo stesso molto utile o estremamente banale. Sta di fatto che sia quello più diffuso che tutti abbiamo ricevuto partecipando a fiere, eventi e convegni. Come si può rendere una semplice penna un vero e proprio valore aggiunto per il nostro brand e per le nostre strategie di marketing? In che modo si ripercuote positivamente sulle nostre strategie di posizionamento? Tutte queste domande non hanno risposte uniche e generiche ma basi teoriche da cui si sviluppano situazioni specifiche. Vediamole in generale ragionando su quali sono le occasioni più indicate per dotarsi di penne personalizzate per migliorare l’immagine del proprio brand.

L’utilità della penna è la leva più importante da considerare

Innanzitutto partiamo dall’oggetto in sé: una penna. Si tratta di un oggetto davvero comune, il cui uso fa parte della quotidianità di tutti noi e a cui, in certi casi, non diamo nemmeno troppa attenzione. Questo si può verificare anche per penne personalizzate il cui aspetto e la cui funzionalità siano scarse o indifferenti. Basta aprire un cassetto di casa qualunque per verificare la quantità di penne di questo tipo che ognuno di noi possiede. I gadget che finiscono nel fondo di un cassetto sono tanti e spesso sono molto simili tra loro perché un’unica caratteristica: sono qualitativamente ed esteticamente scadenti.

Oggetto scontato o immancabile?

Una penna può essere un oggetto qualunque o un importante richiamo visivo della vostra azienda. Tutto dipende dal modello, dal design e dalla costruzione del momento in cui questa passa nelle mani di un dipendente o di un cliente. Non bisogna creare la penna più preziosa al mondo per avere attenzione ma bisogna saperla inserire in un preciso contesto per cui, preventivamente, abbiamo disegnato molto pragmaticamente un obiettivo. Nuovi clienti? Omaggio ai clienti anziani? Omaggio ai dipendenti? Ci sono anche altre situazioni come il corso di formazione o la convention, occasioni in cui è abbastanza importante fornire i presenti di taccuino e penna per prendere annotazioni. Non esiste una strategia di marketing senza obiettivi e non ha senso scegliere uno stock di penne personalizzate senza aver ragionato su quale sarà il loro scopo.

Dalla penna ufficiale a quella aziendale

Tutte queste situazioni analizzate sin qui sono momenti per i quali la penna personalizzata riveste un ruolo abbastanza pomposo ed ufficiale. Questo significa che fanno parte di un pacchetto, di un disegno di marketing orientato a farci conoscere da nuovi clienti o a farci apprezzare da chi ci conosce già. Vi è un altro obiettivo a cui la penna personalizzata fornisce ottime risposte ed è quella in cui abbiamo bisogno di presentare il brand di persona, in occasioni professionali in cui si è soliti scambiarsi biglietti da visita e reciproci contatti. Per questi momenti quale miglior oggetto si rivela vincente se non una bella penna personalizzata da sfoggiare, quando richiesto con finta modestia? Sembrerà una banalità ma la buona impressione si ottiene sempre dalla pianificazione delle piccole cose, non trovate?

Le penne personalizzate sono un investimento

Infine c’è da considerare che le penne personalizzate costano pochissimo e che, rispetto al reale e potenziale ritorno, sono un acquisto più che conveniente da aggiungere nel budget aziendale. Sapevate che i gadget aziendali sono interamente detraibili o deducibili dalla dichiarazione dei redditi? Ci sono due condizioni da rispettare per eliminare questa voce di spesa dal bilancio, ovvero che il gadget non deve superare il costo di cinquanta euro a pezzo e che l’oggetto non appartenga alle stesse categorie merceologiche vendute dall’azienda. Il gadget è considerato un oggetto con fini pubblicitari per cui rientra tra le spese di rappresentanza. Se i soldi non sono tutto nella vita, nel bilancio di un’attività possono fare la differenza come nel caso di questa esenzione fiscale davvero interessante.

Come scegliere sempre il meglio?

Questa è l’ultima tra le svariate ragioni per cui bisognerebbe prendere in considerazione una penna personalizzata per promuovere la propria azienda. Date un’occhiata e cercate modelli originali, magari abbinandole con un’agenda, un taccuino o una bella confezione nel caso in cui vogliate adottarla come omaggio. Quando invece vi occorrerà per convegni, corsi o per la dotazione di cancelleria delle scrivanie dei vostri uffici assicuratevi sempre che siano di buona qualità. Non c’è nulla di più odioso di una penna che non funziona! Un buon portale dove acquistare penne personalizzate è sicuramente Gedshop perché dispone di un’ampia scelta di modelli ed è sempre aggiornato sui trend del momento.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)