Il nuovo modo di leggere Napoli

Grande successo per “Best in Show”, una mostra canina davvero particolare

di / 0 Commenti / 43 Visite / 10 luglio, 2019

schermata-2019-01-24-alle-10-00-16Si è rivelato un autentico successo Best in Show, evento andato in scena a Napoli dal 19 al 8 giugno 2019.

Best in Show è stato un appuntamento che ha interessato in modo diretto gli appassionati di cani, ma non solo: esso infatti non è stato la classica sfilata di esemplari che ha portato alla premiazione di quelli più belli, bensì una vera e propria mostra d’arte.

Best in Show, il quale è stato ospitato da una cornice meravigliosa quale la Chiesa di San Rocco, situata in via Riviera di Chiaia, è stato organizzato da Maria Grazia Leonetti: la nota artista ha infatti proposto, durante la manifestazione, una serie di ritratti di esemplari, non a caso il sottotitolo dell’evento è stato proprio “Ritratti di cani”.

Questo modo decisamente insolito di presentare dei cani di razza si è rivelato davvero molto suggestivo: da un lato questa mostra ha avuto il merito di far convivere in un modo assai intrigante la bellezza canina con l’arte, dall’altro vi è anche qualcosa in più.

Un cane è infatti un essere vivente, anzi è noto che questi animali siano straordinari per intelligenza e sensibilità, di conseguenza con questa manifestazione l’artista Maria Grazia Leonetti ha voluto scavare a fondo andando oltre il mero pedigrée e cercando di rappresentare l’esemplare nella sua essenza, nella sua personalità, nel suo stato d’animo.

Best in Show è stata dunque una mostra canina decisamente sui generis e il suo successo è stato davvero notevole, probabilmente ancor superiore rispetto alle aspettative: tantissime persone, infatti, hanno fatto tappa presso la Chiesa di San Rocco per ammirare questi ritratti canini di straordinaria esecuzione, dei ritratti profondi e, per certi versi, perfino introspettivi.

A rendere ancor più interessante questa manifestazione vi è anche una lodevole iniziativa parallela ad essa correlata: il pubblico infatti ha potuto acquistare i ritratti esposti e le somme ricavate sono state destinate interamente alla facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università Federico II.

La scelta di destinare i ricavi ad una realtà universitaria non è casuale: in tantissime occasioni infatti, quando i cani necessitano di cure, i loro proprietari tendono a rivolgersi proprio ad un’università, e il motivo è presto detto.

Allevare un cane comporta alcuni costi, si pensi ai vari prodotti per cani da acquistare presso dei negozi specializzati o anche presso e-commerce, come ad esempio www.petingros.it, ma si tratta di spese del tutto accessibili, come confermato dal fatto che anche tantissime persone poco abbienti scelgono di legarsi ad un cane e non trovano difficoltà nel mantenerlo.

La situazione, purtroppo, può cambiare laddove il cane dovesse ammalarsi: è infatti frequente che in queste circostanze il cane necessiti di ricoveri, di operazioni chirurgiche o di cure di vario genere che hanno un costo piuttosto esoso.

È senz’altro triste il fatto che una persona non possa garantire al proprio amato cane le cure di cui necessita per superare una qualsiasi malattia, tuttavia ciò avviene spesso e questi proprietari, per l’appunto, non hanno alternativa che rivolgersi a delle università o a delle realtà che possano effettuare le dovute cure in modo gratuito.

Anche questo, dunque, è un “volto” della manifestazione Best in Show che merita di essere sottolineato: finanziare le facoltà universitarie veterinarie può essere d’aiuto alle tante persone che non hanno modo di provvedere di tasca propria alle spese necessarie per curare il proprio “pet”.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)