Il nuovo modo di leggere Napoli

Il pizzaiolo Errico Porzio replica con ironia alla “banana di Cattelan”

di / 0 Commenti / 200 Visite / 11 dicembre, 2019

Ha suscitato non poche critiche l’opera d’arte contemporanea di Maurizio Cattelan del valore di 120mila dollari (oltre 100mila euro). Cattelan, un artista eccentrico e di successo che spesso ha stupito critici e “profani” dell’arte moderna, di recente è finito al centro delle polemiche per il valore, giudicato eccessivo, attribuito alla sua ultima creazione: una banana vera attaccata al muro con del semplice nastro adesivo. 

L’opera, esposta a Miami, è stata venduta per 120mila dollari. Un’opera che probabilmente rappresenta l’ennesima provocazione di Cattelan: appena tre mesi fa il suo wc dorato è balzato agli onori della cronaca dopo essere stato rubato. Il water in oro da 18 carati intitolato “America” era esposto al Blenheim Palace, una residenza storica in Inghilterra, e aveva già fatto parlare di sé quando fu sarcasticamente presentata dal Museo Guggenheim di New York come controfferta a Donald e Melania Trump, che avevano chiesto in prestito un quadro di Van Gogh per poter personalizzare il loro appartamento presidenziale alla Casa Bianca. Il wc era perfettamente funzionante, tanto che i visitatori dell’esposizione venivano invitati dagli organizzatori a utilizzarlo, mentre un altro artista, David Datuna, ha chiarito le perplessità avanzate dal popolo del web, avvicinandosi all’opera e mangiando la banana!

Un concetto di arte, quello proposto da Cattelan, ben diverso da quello percepito dagli italiani e, in particolare dai napoletani.

79189383_2920027694676267_3006917087944769536_o Il pizzaiolo Errico Porzio ha fatto sua la polemica in corso e ha replicato all’opera tanto discussa con la puntuale ironia che da sempre lo contraddistingue.

Il pizzaiolo di Soccavo ha sostituito la banana con una delle sue pizze: “Le vere opere d’arte sono altre.
Una bella pizza batte tutto”, ha commentato Porzio.

Questioni di punti di vista, ma i tanti followers del “pizzaiolo social” non solo hanno apprezzato la sua ironia, ma hanno condiviso appieno il suo pensiero, sostenendo che se una banana merita di diventare un’opera d’arte del valore di oltre 100mila euro, allora alla pizza andrebbe attribuito un valore inestimabile, ma per la gioia di tutti, il suo prezzo è alla portata di tutti!

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)