Il nuovo modo di leggere Napoli
video

VIDEO-Il parrucchiere Roberto Esposito rilancia il suo “appello alla solidarietà”

by / 0 Comments / 20 View / 23 dicembre, 2019

whatsapp-image-2019-12-02-at-21-30-52 Ha riscosso molti consensi l’iniziativa intrapresa dal parrucchiere Roberto Esposito che ha trascorso un intero pomeriggio all’ospedale Pausilipon di Napoli per sistemare il look delle mamme dei bambini ricoverati.
Un gesto che ha commosso il popolo del web, scatenando una valanga di consensi che si sono subito tradotti in messaggi di stima ed affetto rivolti al parrucchiere non solo da amici, conoscenti e dalle clienti abituali del suo salone, ma anche e soprattutto da moltissimi utenti che attraverso i social hanno voluto manifestargli la loro ammirazione per il nobile gesto compiuto.

Un gesto che tuttavia ha suscitato anche qualche polemica da parte di una magra rappresentanza del popolo del web che ha accusato il parrucchiere di aver messo la firma su quell’iniziativa solo per farsi pubblicità.
E’ lo stesso Roberto Esposito a replicare alle accuse che gli sono state mosse, rilanciando un accorato e sentito “appello alla solidarietà”.

whatsapp-image-2019-12-02-at-21-30Il parrucchiere del centro storico di Napoli ha precisato le intenzioni che lo hanno portato a decidere di rendere pubblico il suo gesto pubblicando alcune foto sui social network: smuovere le coscienze ed esortare non solo i suoi colleghi, ma anche la gente comune a praticare attività di volontariato, prendendo spunto dal suo gesto.

Roberto Esposito ha dunque chiarito le buone intenzioni che lo hanno portato a decidere di non compiere in anonimato quell’iniziativa, aggiungendo che non intende fare in modo che si tratti di un caso isolato, ma che. anzi, a ridosso del 14 febbraio, la data in cui si celebra l’amore e dell’8 marzo, la giornata in cui si festeggia la donna, si recherà nuovamente all’ospedale Pausilipon di Napoli per ritoccare il look delle mamme dei bambini lì ricoverati. 

Infine, “il guru dell’hairstyle” ha aggiunto che il suo auspicio era quello di raggiungere i giovani, diramando attraverso i social, quindi il canale di comunicazione prediletto delle nuove generazioni, un messaggio che inneggia all’altruismo e alla solidarietà, non solo in vista del Natale, ma ogni singolo giorno.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)