Il nuovo modo di leggere Napoli

“I consigli di Roberto”: come pulire correttamente le spazzole per capelli

di / 0 Commenti / 47 Visite / 3 luglio, 2020

Una delle incombenze più fastidiose per le donne è districare i capelli che restano ammassati nelle spazzole, talvolta creando dei veri e propri nidi che non hanno nulla da invidiare a quelli delle rondini!

Come fare per pulire al meglio la spazzola?

Ogni donna ha la sua tecnica, più o meno efficace, ma chi meglio di un parrucchiere può dirci qual è la soluzione più semplice ed efficace per districare “i nodi che restano nel pettine”!?

A rispondere a questo quesito è il nostro “guru dell’hairstyle”, il parrucchiere Roberto Esposito, proprietario di un salone che porta il suo nome, in vico Carceri San Felice, nei pressi di Piazza Dante a Napoli.

whatsapp-image-2019-10-27-at-20-37-04

Pulire le spazzole periodicamente e con una certa frequenza è una pratica fondamentale per mantenere i capelli sani, curati e lucenti. Infatti, non tutti sanno che lo sporco accumulato porta batteri e germi direttamente sulla nostra cute e contamina la chioma, questo può causare rossori, irritazioni e perfino infezioni. Non a caso, dopo la riapertura in seguito al lockdown, a noi parrucchieri è stato imposto di munirci di spazzole monouso per garantire ad ogni cliente la sua spazzola, che poi provvediamo a buttare via alla fine del trattamento. Ovviamente, il discorso cambia per le spazzole di uso domestico, ma è buona abitudine detergere la spazzola che usate abitualmente almeno una volta al mese. 

Un’operazione semplicissima che non vi porterà via molto tempo, ma che può fare davvero la differenza. 

In primis, cercate di rimuovere i capelli dalle setole della spazzola, utilizzando un pettine sottile. 

Se non riuscite a tirarli via tutti, non preoccupatevi, potete riprovarci in seconda battuta, dopo averle lavate. Quindi immergete le spazzole in acqua calda, aggiungendo bicarbonato e sapone. Non vi spaventate se l’acqua con il passare del tempo tenderà a diventare scura, vuol dire che la vostra spazzola aveva proprio bisogno di fare un bagnetto! Lasciatele in ammollo almeno un’ora, poi sciacquate bene la spazzola sotto l’acqua corrente e strofinate le setole utilizzando un vecchio spazzolino da denti, in questo modo andrete a rimuovere eventuali residui di forfora o sebo rimasti ben nascosti. 

Lasciate asciugare la spazzola sul davanzale della finestra e come per magia tornerà come nuova!

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)