Il nuovo modo di leggere Napoli

Casoria, 18enne incensurato ucciso come un boss

di / 0 Commenti / 930 Visite / 9 luglio, 2020

13071767_1683306845263276_2250292432577405513_oUn 18enne incensurato ha perso la vita in un agguato consumatosi in strada nel napoletano, durante la serata di mercoledì 8 luglio.

Teatro dell’accaduto, via Castagna a Casoria.

Intorno alle 22, Antimo Giarnieri, il bersaglio finito nel mirino dei killer, è stato avvicinato da un sicario che ha esploso diversi colpi d’arma da fuoco, mentre si trovava in strada in compagnia di altre tre persone, una delle quali raggiunta da un proiettile a un fianco e rimasta ferita in maniera non grave.

Il Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna che insieme alla sezione operativa di Casoria ha avviato le indagini per risalire al movente dell’agguato, ha ritrovato 7 bossoli di calibro 7.65, dei quali 4 hanno centrato il 18enne. A provocare la morte del giovane, il colpo d’arma da fuoco che lo ha raggiunto al torace. Morto durante il trasporto in ospedale, il giovane è giunto al San Giovanni Bosco di Napoli quando era già troppo tardi per permettere ai medici di tentare di salvargli la vita.

Secondo le prime ricostruzioni, il sicario ha raggiunto la vittima in sella ad uno scooter, alla cui guida c’era un’altra persona, con il volto parzialmente coperto da un cappello con visiera, è sceso dal mezzo a due ruote per estrarre la pistola ed esplodere ben 7 colpi contro il 18enne per poi salire nuovamente sullo scooter e dileguarsi.

Gli inquirenti stanno conducendo indagini ad ampio raggio, non escludendo alcuna pista, al momento.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)