Il nuovo modo di leggere Napoli

Paccheri: le ricette più gustose di “Mimmo il Pastaio”

di / 0 Commenti / 64 Visite / 9 luglio, 2020

I paccheri sono una variante di pasta fresca molto versatile ed apprezzatissima in tutte le sue infinite versioni. Formato di pasta prediletto da molti chef, i paccheri sono uno dei tanti pregevoli fiori all’occhiello della cucina campana.

19511385_688380858024001_641427458494747873_n

“In genere sono accompagnati da sughi ricchi e succulenti – spiega Domenico Scognamiglio, pastaio di professione che da decenni nel suo laboratorio di pasta artigianale “Il Tortellino Pasta Fresca”, produce paccheri ed altre varianti di pasta richiestissime dalle strutture alberghiere e ristorative più rinomate della Campania – oppure possono essere farciti con ripieni come fossero dei cannelloni o per timballi. Il condimento più diffuso è quello con il pesce, ma anche carne e verdure si sposano benissimo con questa tipologia di pasta.

Proprio perchè stiamo parlando di una tipologia di pasta che ben si presta a tante interpretazioni, piuttosto che darvi una ricetta standard, preferisco fornire delle linee guida, unitamente al suggerimento di dare libero sfogo alla vostra fantasia culinaria per servire in tavola la portata che a vostro avviso meglio si sposa con questa deliziosa variante di pasta.

Ecco qualche idea per sughi di pesce: Paccheri con vongole e seppie, Paccheri freddi ripieni di calamari, Paccheri ripieni di merluzzo e rucola, Paccheri ai gamberi, Paccheri al pesto di pistacchio e gamberi, Paccheri al tonno e limone.

Preferite la carne? Potete preparare i Paccheri con dadolata di pollo, i Paccheri ripieni alle tre carni, la Torta di paccheri in piedi alla ricotta.

Per chi, invece, volesse cimentarsi nella preparazione dei paccheri ripieni, consiglio: paccheri ripieni di ricotta e bietola, paccheri ripieni di zucchine, ricotta e carne macinata, paccheri ripieni di melanzane.

Le cuoche amatoriali che non temono la prova costume possono perfino cimentarsi nella realizzazione di un’altra prelibatezza da leccarsi i baffi: i paccheri fritti!”

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)