Il nuovo modo di leggere Napoli

Coronavirus, De Luca: “Oggi 180 positivi, settimana prossima decideremo riapertura delle scuole”

di / 0 Commenti / 605 Visite / 28 agosto, 2020

de-luca-3-6Nel corso della consueta diretta facebook del venerdì, il governatore della Campania Vincenzo De Luca, ha fatto il punto della situazione sull’emergenza covid.

“Nel momento in cui si riapre tutto si viene risucchiati nella situazione generale del nostro Paese. – ha dichiarato De Luca – In questo momento stiamo cercando di attuare un piano di sicurezza e prevenzione, anticipando in Campania decisioni prese dopo dal governo nazionale, come il 12 agosto per rendere obbligatori i controlli per chi veniva dall’estero e individuare i contagi. Abbiamo cominciato a fare controlli anche per chi viene da Gran Bretagna, Egitto, Stati Uniti, Brasile… Dobbiamo far fronte ad una ondata di rientri dalle ferie e stringere i denti perché quest’onda dei rientri si esaurirà nei prossimi 10-15 giorni”.

“Oggi – ha anticipato il Governatore –  ci sono 180 contagi, un numero che arriva anche dalla catena ricostruita nei giorni scorsi, attraverso il contact tracking. “Faremo assunzioni straordinarie nelle prossime ore per potenziare i dipartimenti di prevenzione nelle Asl locali”.

In merito alla riapertura delle scuole, il governatore campano ha precisato: “la settimana prossima vedremo i numeri del personale scolastico che ha fatto il test per il covid19. Verifichiamo la percentuale poi valutiamo sull’apertura, penso sia impossibile riaprire la scuola il 14 avendo un’alta percentuale del personale che non si è sottoposta a test”.

De Luca, che nelle ore precedenti aveva già sollevato dubbi in merito alla riapertura delle scuole il 14 settembre, ha poi aggiunto che “E’ inaccettabile la decisione del Governo sullo screening facoltativo per il personale scolastico. Faccio un appello al personale che per mesi ha lavorato per non perdere il contatto con gli alunni, ora chiedo loro di sottoporsi al controllo sierologico. In Campania ci sono 200.000 dipendenti nelle scuole pubbliche e private. Se abbiamo una media del 10% di positivi significa 20.000 persone. Se abbiamo il 5% di positivi sono 10.000 persone. Parliamo di numeri importanti, quindi per dare sicurezza alle famiglie dobbiamo garantire che il personale sia stato controllato seriamente”.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)