Il nuovo modo di leggere Napoli

Pasta al pesto di pistacchio: la ricetta

di / 0 Commenti / 442 Visite / 27 novembre, 2020

29-03-2019_cinc_pesto-di-pistacchio-e-guanciale_webPer realizzare questo piatto cult della cucina necessaria è indispensabile avvalersi del supporto di un buon primer e degli ingredienti di ottima qualità, in primis i celeberrimi pistacchi di Bronte.

Olio di semi, sale, pepe e se vi piace, potete aggiungere una puntina d’aglio.

Ingredienti

  • PENNE 400 gr
  • PESTO DI PISTACCHIO 5 cucchiai da tè
  • PANNA FRESCA 4 cucchiai da tavola
  • PARMIGIANO REGGIANO q.b.
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA (EVO) 4 cucchiai da tavola
  • SALE q.b.
  • PEPE NERO q.b.

.

Preparazione

Aggiungete i pistacchi sgusciati, il parmigiano, l’olio, il sale, il pepe e l’aglio, se preferite, nel primer e tritate tutto fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Nel frattempo, in un pentola fate bollire l’acqua per cuocere la pasta. Quando giunge ad ebollizione, salate l’acqua prima di aggiungere la pasta. Potete utilizzare le penne rigate, ma anche dei rigatoni, delle farfalle, degli ottimi paccheri. Se volete conferire ulteriore gusto al piatto, potete utilizzare della pasta ruvida, come cortecce, casarecce o altre forme che possono rendere il piatto esteticamente più accattivante.

Trasferite il pesto ottenuto dal primer in una pentola a fuoco lento  in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino, aggiustate di sale e pepe nero poi spegnete la fiamma. Se il condimento è poco denso, aggiungete dell’acqua di cottura. Ricordate di tenere da parte qualche mestolo per mantecare anche la pasta con il condimento, se necessario.
Scolate la pasta qualche minuto prima che sia ultimata la cottura, saltatele in padella in modo che si condisca per bene e servite il piatto in tavola ancora ben caldo e gustate tutto il sapore di questo primo dal sapore inconfondibile.

Trovare il miglior frullatore per pesto per eseguire correttamente questa e molte altre ricette è un’impresa tutt’altro che semplice, considerando l’infinita varietà di modelli e marche attualmente esistenti sul mercato. Normalmente si dovrebbe cercare questo tipo di frullatori nella sezione tritatutto, ma in questo caso e tenendo conto che le persone li cercano anche come frullatori, abbiamo selezionato una serie di caratteristiche che potranno aiutarvi a scegliere i migliori modelli di frullatori per pesto.

  • Il Prezzo: è innegabile che è la caratteristica più importante e la più ricercata. Un ottimo rapporto qualità/prezzo è sicuramente il requisito più ambito ed utilizzato per selezionare un elettrodomestico o per effettuare un qualsiasi acquisto.
  • La versatilità: puntare su elettrodomestici multifunzionali, quindi in grado di svolgere più mansioni, riducendo il numero di utensili da cucina di cui avvalersi e rendere la cucina più ordinata, oltre che ridurre i tempi di preparazione dei piatti.
  • La qualità dei suoi componenti: è sempre importante dare un’occhiata al materiale di cui è composto l’utensile. Quindi se è facile da lavare, se può essere lavato in lavastoviglie e puntare sugli elettrodomestici costituiti da materiali resistenti e capaci di durare nel tempo.
  • L’affidabilità del marchio: scegliere un elettrodomestico prodotto da una casa produttrice nota è senza dubbio sinonimo di affidabilità e garanzia. A proposito di garanzia, è sempre meglio informarsi anche in merito alle coperture previste in caso di guasti e danneggiamenti dello stesso elettrodomestico.
  • Design pratico e funzionale: caratteristiche imprescindibile per selezionare un elettrodomestico o un utensile da cucina funzionale e congeniale che ben si adatti non solo all’arredo della cucina, ma che sia anche facilmente utilizzabile e maneggevole con semplicità.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)