Il nuovo modo di leggere Napoli

Maradona: non si placano le polemiche in Argentina

di / 0 Commenti / 69 Visite / 2 dicembre, 2020

afp_8ug3f9-kazh-u3220908564424mgf-656x492corriere-web-sezioniIl quotidiano argentino Clarin, il primo giornale ad aver divulgato la notizia della morte di Maradona, ha pubblicato le immagini della casa in cui è avvenuto il decesso del fuoriclasse argentino alimentando una serie di polemiche che hanno rincarato i toni del dibattito in corso circa le circostanze in cui è maturata la morte del 60enne ex calciatore.

Un dibattito che orbita intorno ad un quesito ben preciso: quella casa era adatta ad ospitare un uomo nelle condizioni di Maradona? 

Una fonte del Clarìn assicura che “tutto era molto precario, per non dire un disastro“. Di tutt’altro avviso l’avvocato e braccio destro del Pibe de Oro, Matias Morla: “La casa non era così piccola. Aveva una vista sul lago e al piano di sopra c’erano altre quattro stanze, una con bagno in camera”. 

E’ stato lo stesso Morla a pagare l’affitto fino al 31 gennaio 2021, tramite un contratto firmato da una delle figlie di Diego, il 10 novembre scorso. L’abitazione si trova al lotto 45 del quartiere di San Andrés di Tigre. Maradona disponeva di una sala giochi al piano terra con letto matrimoniale, tv da 32 pollici, wc chimico portatile, poltrona massaggiante, aria condizionata. Impossibilitato a salire le scale, sia per le ginocchia malconce che per il suo fragile stato di salute dopo il delicato intervento chirurgico alla testa, Maradona ha soggiornato nella sala giochi.

Un team di investigatori sta indagando sulla morte di Maradona e sta raccogliendo le prove. Sono già state effettuate delle perquisizioni nelle case e negli uffici del neurochirurgo che lo ha operato e della psichiatra che lo ha curato. Nessuno dei due è formalmente accusato, ma bisogna stabilire se hanno commesso “morte illecita”, cioè morte involontaria per negligenza o incoscienza.

Morla, il legale di Maradona, per il momento non è indagato. Gli accertamenti in atto chiariranno se Diego ha avuto le cure di cui necessita un paziente recentemente operato e con gravi problemi cardiaci. Le relazioni e le analisi degli esperti su sangue, urine, tamponi, capelli, tessuti e persino sul cuore completo del Pibe de Oro sapranno dare ulteriori indicazioni, così come gli esiti degli esami tossicologici.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)