Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli, morto il poliziotto vittima di un incidente in moto lo scorso 6 aprile

di / 0 Commenti / 440 Visite / 17 aprile, 2021

175586105_904837503422959_6895444696173683964_n“Oggi, dopo aver lottato per 11 giorni, ha perso la vita il nostro collega Gianni Vivenzio del Commissariato “San Ferdinando”, rimasto gravemente ferito in servizio il 6 aprile.
Gianni era innamorato della sua famiglia e del suo lavoro e, per la sua esperienza, era un punto di riferimento per tanti colleghi più giovani.
Alla famiglia e ai suoi amici va l’abbraccio affettuoso e commosso di tutti noi.”
Con questo post pubblicato sulla pagina facebook della Questura di Napoli, i colleghi del poliziotto Gianni Vivenzio ne annunciano la triste dipartita.

Il 54enne, marito e padre di due figlie, residente a Soccavo, rimase coinvolto in un grave incidente stradale lo scorso 6 aprile in via Giordano Bruno, nel quartiere Chiaia ed è spirato all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove dal giorno dell’incidente era ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione.

Troppo gravi le ferite riportate nello schianto, consequenziale all’incidente avvenuto nel pomeriggio dello scorso 6 aprile, mentre si trovava in sella a una Ducati guidata dal collega Stefano Cascone. I due agenti si stavano dirigendo verso Posillipo, dove era stato segnalato uno scooter sospetto in fuga, quando la moto sulla quale transitavano i due poliziotti è stata travolta da un’auto, guidata da un 46enne, che non ha rispettato la precedenza.

Il decesso del poliziotto aggrava la posizione dell’uomo alla guida della vettura, sul cui capo adesso pende l’accusa di omicidio stradale e lesioni.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)