Il nuovo modo di leggere Napoli

“I consigli di Roberto”: capelli ricci, come prendersene cura

di / 0 Commenti / 44 Visite / 1 dicembre, 2021

whatsapp-image-2019-12-10-at-09-55-03I capelli ricci tanto belli da vedere quanto difficili da trattare, tuttavia una corretta haircare routine unita a qualche piccolo accorgimento possono aiutare ad ottenere risultati eccellenti. – spiega il parrucchiere Roberto Esposito, esperto hairstylist, proprietario del “Roberto Esposito Salon” nel cuore del centro storico di Napoli – Di seguito i  consigli che di solito dispenso alle mie clienti che mi chiedono cosa fare per avere capelli ricci perfetti, sempre in ordine, in salute e naturalmente belli.

Non lavarli troppo spesso – I capelli ricci non andrebbero mai lavati troppo di frequente per evitare che si danneggino perdendo così la loro naturale forma ed elasticità: 1 o 2 lavaggi settimanali accurati sono più che sufficienti. Usate poco shampoo: mettetelo sulla mano, la quantità perfetta ha la dimensione di una noce! Inoltre è sempre opportuno prediligere shampoo specifici per capelli ricci, non troppo aggressivi e preferibilmente bio, che contribuiscano a texturizzare il capello, rendendo il riccio morbido, definito e brillante.

Come asciugarli – Evitare di sottoporre i capelli a calore diretto. In estate per i capelli ricci è sempre meglio prediligere un’asciugatura naturale all’aria aperta dopo aver tamponato bene la chioma per eliminare l’eccesso di acqua. In inverno e quando si ha poco tempo si utilizza l’asciugacapelli, limitando il calore, mantenendo il dispositivo a distanza (10/20 cm) e con getto d’aria al minimo. Se lo avete, potete utilizzare il diffusore che conferisce un volume bellissimo ma tende a seccare il capello. Per evitare questo inconveniente è indispensabile applicare un prodotto pre-piega che serve per proteggere dal calore e facilitare lo styling.

Come pettinarli – Impresa tutt’altro che semplice. I capelli ricci devono essere pettinati quando sono ancora bagnati e dopo aver applicato uno specifico balsamo districante o una maschera specifica per capelli ricci. Bisogna usare un pettine in legno a denti larghi. Questo aiuta a ridurre l’elettricità statica, a rimuovere con delicatezza eventuali nodi e a conferire maggior definizione. Da evitare assolutamente l’utilizzo di spazzole su capelli asciutti in quanto la chioma riccia tende a perdere forma e definizione, risultando così eccessivamente crespa.

Gli step da seguire – Per avere ricci definiti ed elastici è importante tamponare la chioma dopo il lavaggio, con un morbido telo in microfibra: mai strofinare in quanto l’attrito tende a sfibrare il capello, rendendolo inevitabilmente crespo. Per conferire maggiore definizione, è possibile utilizzare prodotti per lo styling specifici per capelli ricci quali schiume, lozioni o creme disciplinanti da applicare prima di procedere con l’asciugatura e la piega.

Come nutrirli – I capelli ricci necessitano di nutrimento ed idratazione costante per mantenere flessibilità ed elasticità. Per questo, l’utilizzo costante di maschere ed impacchi ad azione nutriente e a base di burri e ed oli, contribuisce a rendere la chioma riccia morbida, voluminosa e disciplinata. Le maschere devono essere lasciate in posa da 5 a 15 minuti, leggete sempre i consigli sulla confezione del prodotto. Poi è necessario risciacquare con abbondante acqua. La maschera per capelli ricci deve essere fatta un paio di volte alla settimana.

Ricordate di fare attenzione a non spezzarli quando li legate – Sono da evitare gli elastici in spugna che vanno sostituiti con quelli a molla che trattengono la chioma senza traumatizzarla. Sempre preferibile l’utilizzo di fasce per capelli, pinze o spilloni, che ci consentono inoltre di creare semplici acconciature, trendy e d’effetto senza pregiudicare la salute dei nostri capelli.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)