Il nuovo modo di leggere Napoli

Rione De Gasperi di Ponticelli: la protezione civile dichiara inagibili i bagni di 2 abitazioni

di / 0 Commenti / 368 Visite / 8 maggio, 2017

img-20170323-wa0001 Mentre si protrae l’attesa da parte degli abitanti del Rione De Gasperi di Ponticelli, per conoscere le loro sorti, in termini di assegnazione dei nuovi alloggi, continuano a susseguirsi i disagi abitativi.

Seppure sia nota la condizione di “fragilità” in cui versano la maggior parte degli oltre 20 isolati, di giorno in giorno, si verificano nuovi ed incresciosi episodi che gettano sempre più nel degrado le case ancora abitate.

Di recente, in seguito all’ennesima segnalazione, la protezione civile, allertata dai vigili del fuoco, ha dichiarato inagibili i bagni di due appartamenti dell’Isolato 10.

Due famiglie, quindi, si vedono negare la possibilità di accedere ad un reparto della casa fondamentale per espletare i bisogni fisiologiche.

“E, quindi, adesso dove la facciamo?” si chiedono ironicamente gli inquilini degli appartamenti.

img-20170323-wa0002 Il provvedimento è stato reso necessario da una consistente ed estesa macchia di umidità che ha letteralmente corroso l’intonaco del soffitto che potrebbe sgretolarsi da un momento all’altro. Inoltre, in uno dei due appartamenti oggetti del img-20170323-wa0003 provvedimento, la presenza di acqua in prossimità del “lampadario”, genera un pericoloso cortocircuito, tutte le volte che viene accesa la luce.

Gli abitanti dell’Isolato 10 più volte, attraverso il nostro giornale, hanno chiesto all’amministrazione di fare chiarezza in merito allo stato di sicurezza dell’edificio.

La protezione civile, infatti, ha già diffidato gli abitanti dell’Isolato 10 dal sostare sui ballatoi.

Un divieto che non può trovare riscontro nella realtà, se si pensa che è necessario camminare lungo quel tratto per effettuare gli spostamenti e per adempiere a mansioni ordinarie, come stendere i panni.

Lo scorso gennaio, in seguito alla continua caduta di calcinacci dai cornicioni dello stesso isolato, i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza le aree pericolanti, rinnovando l’invito a non affacciarsi dai balconi e dalle finestre.

Quale sarà il futuro dell’Isolato 10?

In attesa di scoprirlo, quelle due famiglie gradirebbero sapere almeno dove devono andare a fare i loro bisogni! 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)