Il nuovo modo di leggere Napoli

“Natale a Cercola”: il calendario degli eventi in programma

di / 0 Commenti / 917 Visite / 12 dicembre, 2014

resizerIl week-end scorso, coronato dalla Festa dell’Immacolata, ha introdotto ufficialmente, clima e tradizioni natalizie, in tutte le realtà italiane, più o meno rinomate, dando il via a molteplici iniziative.

Ai piedi del Vesuvio, il Comune di Cercola, ha saputo contraddistinguersi per i “Mercatini di Natale”: 52 espositori ospitati all’interno di una location alquanto suggestiva, il Relais Villa Buonanno, una delle più antiche ville vesuviane. Un’autentica e meticolosa fiera, curata in ogni minimo dettaglio: artigianato artistico, prodotti tipici locali, ma anche peculiarità culinarie provenienti da Molise, Abruzzo e Calabria, decorazioni, luminarie, oggetti fatti a mano e molto altro.

Il “Mercatino Natalizio” di Cercola, giunto alla VI edizione, è la risultante finale di una sinergica e coercitiva unione d’intenti tra Comune, Pro Loco, associazioni e imprenditori, il cui intento è promuovere il territorio e valorizzarne il patrimonio storico e culturale.

“I mercatini rappresentano l’emblema degli oggettivi ed indiscutibili risultati perseguibili grazie alla concertazione tra Comune, Pro Loco, imprenditori, commercianti, associazioni. – spiega il sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo – Infatti, l’edizione 2014, ha visto la partecipazione di 50 commercianti ed imprenditori enogastronomici locali, superando le 10.000 presenze solo nel week-end. Un risultato che premia, quindi, l’unione di tutte le forze cittadine.”

Sulla stessa lunghezza d’onda, viaggiano anche le dichiarazioni del Presidente della Pro Loco di Cercola, Dario Coppola: “Siamo, senz’altro, soddisfatti e galvanizzati dalla massiccia partecipazione di pubblico registrata dai Mercatini che si sono rivelati, per l’ennesima volta, un’iniziativa che consente alla nostra cittadina di beneficiare di una visibilità più ampia. L’interazione tra comune, scuole, imprenditori ed associazioni rappresenta la strada da continuare a percorrere per conseguire altri ed importanti benefici in futuro e per tutto il territorio, mediante il perfezionamento della rete allestita, affinché possa ulteriormente fungere da motore trainante per le altre edizioni.”

Come detto, “i Mercatini di Natale” rappresentano solo il primo ed emblematico evento, al quale seguiranno molti altri tra le mura di Cercola: il week-end prossimo, infatti, grazie al gioco di squadra attuato dall’amministrazione locale e l’Aicast, si svolgerà la seconda edizione del “Villaggio di Natale” nella zona della lottizzazione Carafa. “Quest’ultima e parimenti importante iniziativa – spiega ancora il Sindaco di Cercolaè stata fortemente voluta da questa amministrazione, sia per proporre attività ludiche e d’intrattenimento per adulti e bambini, sia per aiutare concretamente le attività dei commercianti locali che come tutti i loro colleghi d’Italia, stanno attraversando un momento alquanto difficile. L’anno scorso, anche quest’iniziativa ha riscosso un significativo successo, quindi, all’amministrazione comunale è parso sensato erogare un patrocinio economico per contribuire alla riproposizione dell’evento.”

Domenica 21 dicembre, invece, sarà la volta del concerto Gospel nella Piazza di Cercola, contornato da spettacoli di animazione per bambini.

Successivamente, a Caravita, si svolgerà il suggestivo presepe vivente, oltre alle proiezioni di fiabe per bambini in teatro e biblioteca comunale.

La traduzione impone che, in questo periodo dell’anno, le strade delle città vengano illuminate dalle tipiche luci natalizie. A Cercola, non poche polemiche hanno scandito la politica adottata dall’amministrazione comunale: “Abbiamo deciso di illuminare solo strade e piazze principali – dichiara il Sindaco – per gestire in maniera parsimoniosa le risorse economiche a nostra disposizione. L’auspicio è che, negli anni futuri, possa crearsi una condizione tale da poterci consentire di illuminare l’intera cittadina.”

Tuttavia, il Natale non è solo “luci, musiche e regali”, ma, anche e soprattutto, un’occasione per rilanciare solidarietà ed altruismo, aspetto pienamente centrato dall’amministrazione cercolese: “Cinque unità della nostra Protezione Civile – spiega il sindaco Fiengo – andranno a prestare supporto alla città di Genova per fornire un aiuto concreto ad una popolazione che sta attraversando un momento di seria difficoltà.”

Cercola, trainata dalla lungimirante, rinnovatrice ed innovatrice linea politica, attuata dal suo giovane, ma saggio sindaco, sta emergendo come una delle realtà più propositive del territorio, animata da un forte e deciso desiderio di crescere, evolvere, costruire, ideali ed intenti, in grado di imprimere un’innovativa e rigenerante realtà, senza rinnegare le secolari e ragguardevoli radici sulle quali sono ancorate tradizioni e storia. Ad onor del vero, domani, durante l’edizione delle 14 del Tg3 Campania, nel corso della rubrica d’approfondimento dedicata alle tradizioni e alle peculiarità dei comuni campani, verrà mandato in onda un servizio che accenderà i riflettori proprio su sapori e tradizioni di Cercola.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)