Il nuovo modo di leggere Napoli

La Mostra d’Oltremare accoglie il “Magnifico acquatico”

di / 0 Commenti / 103 Visite / 10 gennaio, 2015

magnifico-acquaticoLa Mostra d’Oltremare di Napoli, fino all’8 febbraio 2015, ospiterà le esibizioni di uno spettacolare e sontuoso circo acquatico. Gli spettacoli svolti fin qui hanno collezionato numerosi sold out, a conferma del particolare fascino insito in questo autentico show spagnolo di pregevole qualità che, nel corso del tour europeo, ha accolto quasi 2 milioni di spettatori.

Si tratta di un suggestivo spettacolo acquatico che si svolge in un enorme acquario circolare con oltre 50 mila litri di acqua e senza alcun animale, ma solo con 30 bravissimi artisti tra clown, trapezisti e contorsionisti, tutti mascherati da pesci o da creature degli abissi.

Uno spettacolo di caratura internazionale, interamente dedicato al meraviglioso mondo marino e rivolto ai bambini, ma abilmente capace d’intrattenere anche gli adulti. La figura che funge da fulcro dello show è il Clown-marinaio che attraverso divertenti acrobazie e scene esilaranti, dentro e fuori dalla vasca, brillantemente supportato dai suoi compagni d’avventura, confeziona due ore di puro divertimento e di grandi emozioni.

“Magnifico acquatico” è il pregevole risultato finale di uno spettacolo nato in Spagna, frutto di sei anni di lavoro del coreografo Abel Martin e prodotto dai quattro fratelli Zoppis, noti nel mondo circense per la realizzazione del nuovo “Circo de los horrores” che nei mesi scorsi è sbarcato anche a Napoli e ospitato nella stessa Mostra d’oltremare ha macinato un plebiscito di adesioni.

È possibile assistere al “Magnifico Acquatico” accedendo dall’ingresso di via Terracina; fino a domani, 11 gennaio, si svolgeranno due spettacoli al giorno, successivamente, dal 12 gennaio in poi, dal Lunedì al giovedì si terrà un’unica esibizione alle 17.30, mentre venerdì e sabato, l’appuntamento è doppio, alle 17.30 e alle 21.00 ed, infine, tutte le domeniche alle 16.00 e alle 18.30.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)