Il nuovo modo di leggere Napoli

Roma, vasta operazione anti-camorra

di / 0 Commenti / 113 Visite / 10 febbraio, 2015

camorra10Anche dal carcere il boss Domenico Pagnozzi gestiva gli affari del clan in tutta Italia. Soprannominato “O’ professore”, figlio di Gennaro “O’ giaguaro” e condannato all’ergastolo per il delitto di uno degli esponenti della Banda della Magliana, anche dopo il suo arresto continuava a dare ordini al clan della Valle Caudina e gestiva estorsioni, traffico di droga, riciglaggio e illecita concorrenza e traffico di armi.

Dall’omicidio del “boss della Marranella” Giuseppe Carlino, avvenuto a Torvaianica nel settembre del 2001, al carcere in regime speciale di 41 bis. Nella zona a sud est di Roma, il clan Pagnozzi aveva definitivamente preso il comando di ogni attività criminale prima in mano al clan Moccia, decapitato con l’uccisione di Gennaro Senese, fratello del boss Michele Senese.

Così proprio da Roma è partita una gigantesca operazione anti camorra estesa a Frosinone, Viterbo, L’Aquila, Perugia, Ascoli Piceno, Napoli, Caserta, Benevento, Avellino, Bari, Reggio Calabria, Catania e Nuoro.

In queste città i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma e dei Comandi dell’Arma territorialmente competenti hanno eseguito una vasta operazione anticrimine per dare esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 61 persone indagate a vario titolo di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, estorsioni, usura, reati contro la persona, riciclaggio, reimpiego di denaro di provenienza illecita, fittizia intestazione di beni, illecita detenzione di armi, illecita concorrenza con violenza e minacce, commessi con l’aggravante delle modalità mafiose di cui all’art. 7 D.L. 13 maggio 1991 n. 152 e per essere l’associazione armata.

L’operazione è stata eseguita a conclusione di un’indagine del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Roma che ha portato all’individuazione di un’organizzazione per delinquere di matrice camorristica operante nella zona sud-est di Roma in varie attività illecite, capeggiata, fino al suo arresto per associazione mafiosa e omicidio, da Domenico Pagnozzi, attualmente detenuto in regime di 41 bis.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)