Il nuovo modo di leggere Napoli

New York: bambino infreddolito aiutato solo da un altro senzatetto

di / 0 Commenti / 248 Visite / 27 febbraio, 2015

A volte pensiamo che un senzatetto sia un approfittatore, che finge malessere per guadagnare facilmente. Altre volte adottiamo bambini a distanza, facciamo parte di associazioni più per apparire buoni che per esserlo. Altre volte ancora ignoriamo addirittura l’esistenza di bisognosi nel mondo. Ma la cosa più brutta è quando il prossimo è sotto il nostro naso, lo guardiamo, cerchiamo di capirne i problemi, analizziamo se vale la pena fermarci un secondo dai nostri impegni per spendere del tempo con lui o tirare fuori il portafogli… E poi decidiamo di no, e corriamo via, dimenticando tutto questo.

OckTv è un canale YouTube gestito da ragazzi che propongono esperimenti sociali.

Uno degli ultimi (lo potete guardare anche voi nel video in alto) riguarda la generosità nei confronti di un senzatetto: un 15enne in jeans e t-shirt malridotti, con una busta di plastica per coperta, è rannicchiato su un marciapiede e chiede aiuto ai passanti. Dopo due ore di tremori, freddo intenso e delusione, l’unica persona a dedicargli una parola di conforto e donargli un po’ di ciò che possiede è un altro clochard.

Nel frattempo, altra gente aveva solo guardato con pietà il ragazzo. Alcuni si erano fermati per qualche istante, e poi avevano continuato ad andare per la propria strada. Ma nessuno si era veramente reso disponibile.

Alla fine del video, i ragazzi che lo hanno realizzato offrono una ricompensa all’unico uomo generoso di quella strada di New York.

Il messaggio finale è: “Non importa quanto diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare“.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)