Il nuovo modo di leggere Napoli

31 Marzo 1889: buon compleanno alla “Tour Eiffel”

di / 0 Commenti / 1090 Visite / 31 marzo, 2015

28ae870100298bc226deeae2b54ad263Il 31 Marzo di 126 anni fa veniva ufficialmente inaugurata e aperta al pubblico la magnifica, elegante, maestosa e sontuosa Torre Eiffel !

Interamente costruita in metallo, la Tour fu progettata in occasione del centenario della rivoluzione francese, che cadeva proprio nel 1889. La realizzazione avvenne in tempi record: per essere soltanto alla fine dell’800, l’imponente opera che oggi sovrasta i giardini del “Trocadéro” fu realizzata in soli due anni e mezzo, grazie alla preziosa collaborazione di 350 uomini.

Il progetto iniziale di tale torre fu realizzato da Maurice Koechlin e Emile Nouguier, ma la sua realizzazione fu guidata da Gustave Eiffel, un “luminare” per quanto riguarda il campo della costruzione metallica e che, in seguito, darà il suo nome a questa creatura. Tale progetto, inizialmente, trovò l’opposizione di artisti e letterari che mal vedevano l’apposizione di una tale quantità di metallo in una città da sempre definita elegante e sognante come Parigi, ma i progettisti non si lasciarono intimorire dall’opposizione artistica e letteraria e diedero vita a quello che, all’epoca, era il più alto monumento mondiale. I 300 metri metallici ben presto diventarono 326, grazie all’installazione di antenne radiofoniche e televisive e, oggi, la Torre conta anche una stazione meteorologica e un osservatorio astronomico.

Ad oggi, la più grande funzione della Torre Eiffel, sappiamo tutti qual è: ogni anno la “Grande Dame” accoglie ai suoi piedi e nei suoi ambienti interni milioni e milioni di visitatori da ogni parte del mondo. Con il suo ristorante definito “il più romantico e chic di Parigi” e la possibilità di salire per l’intera altezza della struttura stappando una bottiglia di champagne rigorosamente francese sulla sua cima, la Torre ogni giorno registra lunghe file ai botteghini sottostanti che si disperde per tutta la Rive Gauche, a cavallo della Senna.

Il panorama che si ammira dalla cima della Torre è straordinariamente mozzafiato: tutta Parigi e gran parte dei paesi confinanti si estendono alla vista dei fortunati e, perché no, anche temerari che, in barba a qualsiasi vertigine, raggiungono la piccola saletta posta sulla cima della Torre per ammirare la “Ville Lumiere”.

La bellezza delle Torre non finisce mica qui! Al calare della sera, nei primi dieci minuti di ogni ora, le 20.000 lucine installate su tutta la sua superficie danno inizio allo spettacolo delle “luci danzanti” che lasciano a bocca aperta chiunque ne sia spettatore. Ma non è tutto: la Tour è dotata di altre 800 lampadine speciali che si illuminano in occasioni particolari, come feste e ricorrenze nazionali e, nel caso in cui gli ammiratori decidano di fare l’alba ai suoi piedi,  si potrà assistere al magnifico contrasto che le luci artificiali della Torre danno  con le naturali luci dell’aurora e, in occasione di questa ricorrenza, chissà cosa potranno ammirare gli occhi di tutti i parigini e di tutti i turisti.

La Torre rappresenta in pieno il simbolo francese per eccellenza anche perché quest’ultima riesce a farsi vedere in tutta al Francia! Avete letto bene: grazie ad un faro installato sulla sua cima, la Tour, con i suoi raggi, abbraccia e saluta la Francia intera.

Per chi decide di intraprendere un viaggio a Parigi, la visita ai giardini del Trocadèro e alla Torre Eiffel è d’obbligo, oltre che agli altri numerosi luoghi che rendono Parigi e la Francia uno dei posti più affascinanti del pianeta e, oggi, il mondo intero non può fare altro che rendere omaggio a tale bellezza e augurarsi di poterla ammirare per molto altro tempo ancora!

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)