Il nuovo modo di leggere Napoli

Giordania, 69 anni di indipendenza

di / 0 Commenti / 133 Visite / 25 maggio, 2015

giordania

Il 25 maggio 1946 il regno hascemita di Giordania dichiarava la propria indipendenza dall’Inghilterra.

La Giordania vanta una storia antichissima, che affonda le radici agli albori della civiltà dell’uomo. Facendo riferimento alla storia più recente, ricordiamo quando durante la prima guerra mondiale, con l’appoggio della Gran Bretagna, ebbe inizio la rivolta araba che pose fine al dominio ottomano. Nel 1923 venne riconosciuto l’Emirato di Transgiordania con la guida di Re Abdullah e con il controllo degli Inglesi.

Quindi nel 1946 con la costituzione del ‘Regno Hascemita di Giordania’ il paese ottenne la totale indipendenza.

Per capire meglio la posizione di assoluto rispetto di cui ha sempre goduto in Giordania la dinastia hascemita, è importante sapere che vanta un’origine di grande rispetto nel mondo dell’Islam: il loro albero genealogico arriva fino al bisnonno di Maometto, un fatto che contribuisce a spiegarne l’autorevolezza ed il carisma.

Durante i turbolenti anni dei grandi conflitti con Israele, e le vicissitudini dei palestinesi dal 1953 al 1999 la Giordania è stata governata da re Hussein; nonostante gli anni difficili, caratterizzati da lotte, grazie anche all’abile guida del sovrano, il Paese ha ottenuto un notevole livello di pace, stabilità e sviluppo economico.

Ai funerali di re Hussein ad Amman ad esempio si è radunata buona parte della popolazione, commossa e triste per la sua dipartita, prova del fatto che il sovrano è stato fortemente apprezzato dalla grande maggioranza del popolo. Il nuovo re è ora Abdullah II. Oggi, si festeggiano ben 69 anni di indipendenza.

La storia dell’attuale Giordania inizia con re Hussein e prosegue con il figlio Abdallah II. Un paese che ha saputo guardare al mondo attraverso un percorso di apertura , una miscela perfetta tra antico e moderno, tra usanze e innovazione, tra sacro e profano. Particolare tono è stato dato al turismo, meccanismo fondamentale nell’economia del paese attraverso la costruzione di magnifici hotel e al perfetto mantenimento dei maggiori siti archeologici mondiali.

La giornata oggi sarà dedicata alle rievocazioni storiche delle battaglie combattute per l’indipendenza. Nelle famiglie ci si ritrova come in tutti i giorni di festa, dunque: Buona festa Giordania!

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)