Il nuovo modo di leggere Napoli

I nemici della rivoluzione di Papa Francesco

di / 0 Commenti / 78 Visite / 11 novembre, 2015

?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????“Non c’è testimone migliore del cardinale Walter Kasper per raccontare la rivoluzione epocale che sta vivendo la Chiesa cattolica con le riforme e i cambiamenti di Papa Francesco e per riflettere sulle ragioni dei tanti ostacoli interni che il Papa sta incontrando”. Così Raffaele Luise, decano dei giornalisti vaticanisti italiani e direttore scientifico del Master in Mediazione e Comunicazione interreligiosa ed interculturale dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, presenta il suo ultimo libro: “Testimone della misericordia. Il mio viaggio con Francesco” (Garzanti Editore).

Il volume-conversazione con Walter Kasper, teologo eminente, fedele collaboratore del pontefice e ispiratore del tema della misericordia, vero fulcro dell’intero magistero di Bergoglio, verrà presentato, per la prima volta in Campania, venerdì 13 novembre alle ore 17.30 nella Biblioteca Pagliara dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Ne discuteranno con gli autori il Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Lucio d’Alessandro, vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, il direttore di Rai Vaticano, Massimo Milone e il filosofo Gennaro Carillo, professore ordinario di Storia del pensiero politico all’Università Suor Orsola Benincasa. Con la straordinaria figura di Papa Francesco, la Chiesa ha intrapreso un’epoca di riforme e di cambiamenti di ampio respiro. Per far luce su questo cammino complesso il vaticanista Raffaele Luise si fa accompagnare dal cardinale Kasper nella comprensione profonda della figura di Papa Francesco, svelando dall’interno tutti gli aspetti del suo pontificato.

Una conversazione da cui emerge anche il ritratto prezioso del cardinale tedesco, uomo di punta della Chiesa di Roma nel dialogo con le confessioni cristiane, con le grandi religioni e le culture del mondo; un uomo di grande finezza intellettuale e spirituale, modello di una fede non clericale e carica di speranza.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)