Il nuovo modo di leggere Napoli

Hollywood omaggia Ettore Scola grazie all’Istituto Capri nel mondo

di / 0 Commenti / 125 Visite / 15 febbraio, 2016

Morte Ettore Scola, i suoi Film

Uno dei capolavori di Ettore Scola, “Una giornata particolare”, con Sofia Loren e Marcello Mastroianni, aprirà il prossimo 21 febbraio al Teatro Cinese di Hollywood, l’omaggio al celebre regista scomparso il 19 gennaio scorso.

Il film darà vita alla rassegna che commemora Ettore Scola e che fa parte del programma di “Los Angeles, Italia-Film, Fashion and Art Fest”,undicesima edizione dell’evento che nella settimana che precede l’assegnazione degli Oscar, accende i riflettori sul cinema italiano, organizzato dall’Istituto Capri nel mondo.

“Una giornata particolare”è ambientato il 6 maggio del ’38 ovvero il giorno della visita di Hitler a Roma.Racconta di Antonietta, moglie di un usciere e madre di sei figli, intenta a preparare la colazione per la famiglia che uscirà a breve per la parata. Una volta sola,la donna inavvertitamente apre la gabbietta del merlo che va a posarsi sul davanzale di una appartamento di fronte al suo. Ad aprire la porta dell’appartamento vicino è Gabriele, ex annunciatore dell’EIAR che sta preparando la valigia in attesa di andare al confino perché omosessuale. Mentre la radio continua a trasmettere la radiocronaca dell’incontro tra Hitler e Mussolini, Antonietta e Gabriele si rispecchieranno l’una nell’altro in un confronto dalle forti tinte psicologiche ed emotive.Il film uscito nel 1977 che vinse un Golden Globe come miglior film straniero e ottenne due candidature agli Oscar,è da sempre considerato il capolavoro di Scola.

«A un mese dalla scomparsa di Scola – spiega Pascal Vicedomini produttore del festival – ci è sembrato doveroso aprire con un omaggio che comprende uno dei suoi film più amati in tutto il mondo e due opere di approfondimento che potranno far conoscere meglio al pubblico americano questo nostro grande autore».

Il 23 e il 24 febbraio verranno presentati “Che strano chiamarsi Federico”, ultimo film diretto da Scola nel 2013 e dedicato a Fellini, e “Ridendo e scherzando”, il documentario di Paola e Silvia Scola in cui il maestro racconta 50 anni di cinema e di vita, con Pif nel ruolo di intervistatore.

In cartellone fino al 28 febbraio anche una retrospettiva dedicata a Mario Martone.

Come ogni anno saranno proposte al pubblico di Los Angeles anche le commedie italiane di maggior successo della stagione, comprese quelle ora nelle sale come «Perfetti sconosciuti» di Paolo Genovese e «L’abbiamo fatta grossa» di Carlo Verdone,«Un paese quasi perfetto» di Massimo Gaudioso, «Il traduttore» di Massimo Natale, «Il confine» di Carlo Carlei, e «Senza fiato» di Raffaele Verzillo.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)