Il nuovo modo di leggere Napoli

Dolce&Gabbana: l’ultima notte da favola tra le braccia di Partenope

di / 0 Commenti / 146 Visite / 10 luglio, 2016

163952339-32504e3e-3fc5-4f2b-8606-9f1dc40b0727È giunto il momento del tanto atteso party di chiusura dell’evento Dolce&Gabbana a Napoli, voluto dai due stilisti per festeggiare i 30 anni d’attività della celebre maison.

Un party che arriva al culmine di tre giorni ricchi di eventi che hanno strabiliato l’intero pianeta.

I festeggiamenti hanno avuto ufficialmente inizio il 7 luglio con il party esclusivo a villa Pignatelli con una speciale sfilata di moda.

L’ 8 luglio in piazza San Gaetano il palco con i 400 ospiti, con passerella in via San Gregorio Armeno per la sfilata della collezione di alta moda, autentico e sopraffino omaggio alla tradizione napoletana. A seguire, il primo evento serale al Borgo dei Marinari.

La giornata di ieri, sabato 9 luglio, si è aperta con la consegna della cittadinanza onoraria a Sofia Loren da parte del sindaco di Napoli al Maschio Angioino; mentre il Castel dell’Ovo ha accolto una sfilata di alta sartoria e cena di gala, sempre rigorosamente riservata agli ospiti.

Infine, stasera, 10 luglio, è previsto il gran finale sulla spiaggia di Posillipo tra Palazzo Donn’Anna e il Bagno Elena con una festa danzante in riva al mare.

La favola volge al termine, quindi, è l’ultimo giorno per Dolce& Gabbana in città. Domenica di relax, di barche, di gita a Procida prima del gran finale sulla spiaggia di Posillipo.

Al Bagno Elena i preparativi per accogliere i quattrocento ospiti dei due stilisti hanno tenuto banco per tutta la giornata. Dal pomeriggio spiaggia sgombra da lettini e ombrelloni e chiusa al pubblico per gli ultimi allestimenti. Già da ieri sera è in vigore il dispositivo di traffico speciale per il tratto di via Posillipo: dall’altezza del civico 406 c’è divieto di sosta fino a domani mattina.

Quella di stasera sarà solo una festa danzante, nessuna sfilata, ma solo un dopo cena a piedi nudi sulla sabbia: candele, dolci, champagne e dopo la mezzanotte la pizza.

Dopo la Dolce vita anni Cinquanta e l’eleganza James Bond di ieri sera a Castel dell’Ovo, il tema di questa sera è frivolo e informale: Mambo italiano. Ancora una volta un tributo a Sophia Loren, al suo indimenticabile mambo ballato con Vittorio De Sica in “Pane amore e …”, la pellicola di Dino Risi del 1955. Da lì l’ispirazione della collezione Mambo italiano di D&G e la serata di questa sera. Le modelle e le signore invitate indosseranno abiti ampi, balze e stampe colorate di fiori, piante e frutti, borsette di rafia e pon pon colorati. L’appuntamento è alle 22, la location è il seicentesco palazzo Donn’Anna. E poi musica, colori e il profumo del mare di Posillipo. Ci sarà una band a suonare, luci ed effetti speciali e i vip arriveranno dal mare. Un pontile montato per l’occasione li attende.

Le quattro giornate di Napoli di Domenico Dolce e Stefano Gabbana volgono al termine e intanto sui social network il brand Napoli vola: l’hashtag #DGlovesNapoli lanciato dalla maison conta già più di seicento post. Video e cartoline digitali di Napoli hanno invaso il web, sono immagini dei vicoli, panorami e monumenti, frammenti della città immortalati con gli smartphone e lanciati nella rete globale da giornalisti e fashion blogger, venuti qui da ogni parte del mondo. Numeri esorbitanti quelli che narrano la portata dell’evento griffato D&G al’ ombra del Vesuvio: cinquanta giornalisti portati qui da Cina, Giappone, Brasile prima dell’alta moda, delle sfilate e delle feste, hanno vissuto e conosciuto la città, sono stati a Capodimonte, nei vicoli dei Quartieri Spagnoli, a mangiare la pizza a Spaccanapoli. Oggi, prima in barca nel golfo, poi, in serata, cena sulla terrazza dell’hotel San Francesco al monte ai piedi della vigna di San Martino prima della gran festa di addio sulla spiaggia.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)