Il nuovo modo di leggere Napoli

Domenica 2 aprile alla Mostra d’oltremare: X giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo

di / 0 Commenti / 195 Visite / 31 marzo, 2017

giornata-autismo “Integrazione: un insieme di colori per i colori di un insieme”. Sarà questo il tema conduttore della X giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo in programma domenica 2 aprile a Napoli negli spazi della Mostra d’Oltremare.

Nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la sede dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, alla presenza del presidente Ottavio Lucarelli, è stato illustrato il programma che caratterizzerà la mattina di domenica prossima nelle aree dell’ente fieristico di Fuorigrotta.

Giochi, spettacoli e sport per le famiglie che potranno disporre di spazi attrezzati ed un confronto tra rappresentanti delle istituzioni ed esperti, le iniziative programmate dall’Associazione Onlus “Professor Lucio Vittoria” con il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli, del Miur, del Santobono Pausilipon e del Comitato Italiano Paralimpico. Il convegno- studio prenderà il via alle ore 9 nella Sala Italia con i saluti istituzionali del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Luisa Franzese e del Presidente della V commissione Sanità del Consiglio regionale Raffaele Topo. Seguiranno poi gli interventi “tecnici” moderati dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli. Introdotti da Francesco Scarpato, vicepresidente dell’Associazione “Professor Lucio Vittoria”, interverranno: Giampina Grimaldi, primario di Neuropsichiatra infantile A.O.R.N Santobono Pausilipon; Carlo Barbati, neuropsichiatra infantile A.O.R.N Santobono Pausilipon; Amelia de Michele, psicologa-psicoterapeuta e analista del comportamento; Paolo Moderato, professore ordinario di PsicologiaGenerale e Direttore Scientifico della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Humanitas di Milano; Francesca Pergolizzi, psicologa-psicoterapeuta, docente e supervisore di master in “L’analisi del comportamento: aspetti teorico-metodologici e applicazioni al disturbo autistico”;Antonio D’Ambrosio, professore di Riabilitazione Psichiatrica Università Federico II, e Carmine Mellone, presidente C.I.P. Comitato Italiano Paralimpico della Campania.La giornata mondiale dedicata all’autismo rappresenta un’iniziativa fondamentale per prendere consapevolezza circa una problematica diffusa ma talvolta sconosciuta. In Italia l’autismo è una disabilità tra le più estese, ne sono affette più di 400mila persone e il numero è in costante aumento. Rientra tra i deficit che il Ministero della Salute classifica come “disturbi pervasivi dello sviluppo”, causando problemi di interazione con gli altri, difficoltà comunicative, comportamenti ripetitivi e relative disabilità intellettive con alterazioni comportamentali. La sua percezione non è sempre univoca e chiara, si manifesta solitamente nella prima infanzia ed è presente per tutta la vita. Non vi sono ad oggi cure definitive ma la consapevolezza della malattia è fondamentale per aiutare chi ne è affetto.

L’obiettivo di questa giornata, fissata in tutto il mondo per il 2 aprile, è proprio quello di sensibilizzare l’opinione pubblica al confronto su una tematica sensibile che non deve rimanere sconosciuta, affinché non solo si parli di questa patologia ma lo si faccia in modo corretto, nel rispetto di quanti combattono ogni giorno con le difficoltà quotidiane che non sono dovute esclusivamente alla malattia stessa, ma da una percezione sociale del malato falsata da una cattiva informazione.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)