Il nuovo modo di leggere Napoli

Italia, boom di chirurgia estetica. Perché rivolgersi solo a centri specialistici

di / 0 Commenti / 263 Visite / 2 agosto, 2017

disastri-chirurgia-esteticaCresce in Italia il dato relativo ad interventi di chirurgia estetica da parte di un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo: tanti uomini quanto donne. Con il termine chirurgia estetica si va a designare l’insieme di tecniche chirurgiche utilizzate per correggere difetti fisici eventualmente presenti e più o meno evidenti.
Al giorno d’oggi l’aspetto esteriore ha acquisito una notevole importanza in tutti gli ambiti: nelle relazioni personali e anche nel mondo del lavoro. Per questo è in crescita il dato relativo a interventi di chirurgia estetica anche nel nostro paese.
Per fornire un numero in grado di esplicare la portata di quanto sopra detto, l’Italia è ad oggi il quarto paese nel mondo per la spesa pro capite in interventi di chirurgia estetica. Un’offerta vasta e diversificata in grado di coprire qualsiasi esigenza e distribuita in tutto il paese, dal nord al sud.
Anche a Napoli sono presenti tantissimi centri di chirurgia estetica (consulta i centri qui). Ovviamente quando si procede alla scelta è fondamentale rivolgersi soltanto a centri specializzati d’avanguardia. Questo perché, proprio per la grande richiesta che interventi di questo genere presentano, si è assistito alla nascita di tanti centri anche poco affidabili o comunque operati fuori dal recinto delle norme in vigore. In Italia fortunatamente ci sono diversi centri specializzati in chirurgia estetica in grado di offrire servizi efficienti.
Dicevamo dell’Italia e del record, condiviso con altri paesi, di interventi di chirurgia plastica. Al primo posto tra i trattamenti eseguiti vi sono le iniezioni di botulino. Uno dei trattamenti più richiesti e utilizzati per attenuare le rughe del viso ad esempio.
Seguito al secondo posto dall’acido ialuronico, tra i prodotti più in crescita vista la sua essenza naturale e quindi in grado di garantire interventi molto poco invasivi. Per quanto riguarda interventi di chirurgia estetica più complessi, al primo posto si piazza la mastoplastica additiva, ovvero l’aumento del seno. Tra le donne, continua a essere l’operazione più richiesta ed eseguita.
Tra gli uomini invece cresce la richiesta per interventi di blefaroplastica, ovvero la correzione degli inestetismi delle palpebre.
Un aumento costante quindi ed equamente distribuito tra tutte le fasce della popolazione, da intendersi come età, sesso e provenienza geografica. Segno evidente che quella di avere un aspetto fisico impeccabile e curato è ormai una necessità avvertita da tutti.
Così come il desiderio di correggere difetti fisici estetici che possono ostacolare la vita di relazione e incidere sull’equilibrio psicologico del paziente.

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)