Il nuovo modo di leggere Napoli

Napoli e la tecnologia: un legame sempre molto stretto

di / 0 Commenti / 170 Visite / 18 aprile, 2018

aeroporto-650x412C’è un legame forte, stretto ed indissolubile tra la città di Napoli e la tecnologia. E sappiamo bene quanto sia importante al giorno d’oggi la tecnologia che sta avendo ripercussioni anche sul lavoro grazie all’Intelligenza Artificiale. La città partenopea si conferma capitale della tecnologia grazie a diversi progetti in atto sul territorio.  Leali, società partenopea leader nel mercato dell’hi-tech e specializzata su studio e diffusione dei più innovativi prodotti dell’universo della tecnologia mobile, in sinergia con Meizu ha presentato all’Hotel Mediterraneo, il nuovo MX6, fuoriclasse degli smartphone e punta di diamante dell’ingegneria cinese.
Uno degli aspetti chiave del nuovo Meizu MX6 è il rinnovato comparto fotografico. Lo smartphone è infatti dotato del nuovo sensore CMOS Sony IMX386, di una avanzata tecnologia di messa a fuoco rapida, di apertura f/2.0 e doppio flash, che consentono di ottenere un’eccezionale qualità dell’immagine.
Non solo imprese, però, ma anche iniziative culturali. Nei mesi scorsi è stata inaugurata “Green map of Naples” la nuova piantina che su iniziativa dell’Associazione Premio GreenCare sarà distribuita gratuitamente per il maggio dei Monumenti 2018 negli infopoint del Comune di Napoli e all’aeroporto di Capodichino. Un servizio a passo con la tecnologia che tramite il QR Code sulla mappa permetterà a tutti di accedere ad ulteriori informazioni ed approfondimenti (ed esempio le varietà botaniche rare presenti nei giardini napoletani) sul sito www.premiogreencare.org.
La prima copia è stata donata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: la Green Map dedica, infatti, una finestra a Villa Rosebery, residenza del Capo dello Stato, affacciata sulla linea di costa di Posillipo. Ma ci sono anche come anche i due orti botanici federiciani, i giardini degli Scavi archeologici di Pompei e le belle ville della Penisola, Costiera ed Isole: Villa Cimbrone e Villa Rufolo, Villa San Michele ed i Giardini La Mortella.
La tecnologia al servizio dell’aeroporto Capodichino
L’aeroporto di Capodichino, poi, ha fatto enormi passi in avanti per quanto riguarda i servizi offerti ai clienti. L’aeroporto partenopeo è il primo in Italia a mettere a disposizione un innovativo chatbot per tutti i passeggeri di voli nazionali e internazionali. Si tratta di un sistema ultra tecnologica ottimizzato per migliorare la qualità e l’esperienza del passeggero. La tecnologia Chatbot ottimizzata dall’area Digital dell’aeroporto permette di offrire in maniera dinamica ed innovativa i servizi aeroportuali. In questo modo, dunque, sarà possibile accedere in modo semplice e veloce a tantissimi servizi legati all’aeroporto, al viaggio ma anche al territorio partenopeo. I viaggiatori potranno infatti ricevere informazioni sul loro volo, sui controlli, sulle norme di sicurezza, ovvero scoprire i servizi disponibili fuori e dentro l’aeroporto, con informazioni su negozi e ristoranti, trasporti e parcheggi. A differenza dei classici chatbot aeroportuali, quello dell’aeroporto di Napoli è anche un vero e proprio Tourist Assistant che accompagna i viaggiatori alla scoperta della città e del territorio, con la possibilità di ricevere informazioni turistiche tramite ricerca e geo-localizzazione. Senza dimenticare, ovviamente, il lavoro già avviato da Apple nella città di Napoli, che sposa appieno la digitalizzazione e le nuove tecnologie.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)