Il nuovo modo di leggere Napoli

Giovedì 19 luglio all’Arena del Mare di Salerno si sogna con Massimo Ranieri

di / 0 Commenti / 160 Visite / 18 luglio, 2018

ranieri-salernoGiovedì 19 luglio (ore 21.30), all’Arena del Mare di Salerno “Sogno e son desto 400 volte”, il leggendario show con cui Massimo Ranieri è pronto a conquistare ancora una volta le standing ovation del pubblico salernitano e a festeggiare anche a Salerno lo straordinario successo dello spettacolo, ideato e scritto con Gualtiero Peirce.

Premiato da ripetuti sold out in tutta Italia, dopo aver superato le 400 repliche, lo show si conferma un must delle scene anche nella versione aggiornata che sarà proposta domani sera a Salerno e in cui resta immutata la formula vincente: un mix di avanspettacolo e teatro classico, canzone napoletana e successi pop che trovano un perfetto ‘regista’ nella voce e nell’interpretazione di Ranieri.Interprete di grandi successi musicali ma anche attore e narratore, artista come pochi capace di muoversi con disinvoltura e intensità tra la tradizione macchiettistica e i brani più rappresentativi della scuola cantautoriale italiana, Ranieri proporrà tutto il meglio del suo repertorio più amato e più prestigioso passando dai suoi brani più celebri – “Rose rosse”, “Erba di casa mia”, “Se bruciasse la città”, “Perdere l’amore” e tanti altri – ai grandi autori italiani e internazionali e alla grande canzone napoletana, senza perdere di vista il gusto irrinunciabile della tradizione umoristica partenopea e dei colpi di teatro.

Chi conosce Ranieri sa bene come ogni suo show sia una performance sempre nuova, sempre ricca di dettagli e di sfumature che la rendono unica e diversa dalle altre, in cui non mancano mai le sorprese, gli omaggi, gli aneddoti da condividere col suo pubblico, sempre più trasversale.

Ad accompagnarlo l’Orchestra formata da Max Rosati (chitarra), Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Luca Trolli (batteria), Donato Sensini (fiati), Stefano Indino (fisarmonica). Organizzatore generale dello show Marco De Antoniis, light designer Maurizio Fabretti.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)