Il nuovo modo di leggere Napoli

Al Teatro Italia di Acerra: “Colpo di scena”, il nuovo spettacolo di Carlo Buccirosso

di / 0 Commenti / 304 Visite / 20 novembre, 2018

buccirossoIl giorno 6 dicembre 2018, alle ore 20.45, nell’ambito del secondo appuntamento della stagione teatrale 2018/19, il bravo e simpatico attore napoletano presenterà il suo nuovo spettacolo “Colpo di scena”, un thriller scritto e diretto dallo stesso Buccirosso. Nella commedia, un cast formato da attori eccezionali come Gino Monteleone, Gennaro Silvestro, Peppe Miale, Monica Assante di Tatisso, Elvira Zingone, Claudiafederica Petrella, Giordano Bassetti, Fiorella Zullo, Matteo Tugnoli.
La commedia è ambientata all’interno di un classico commissariato di provincia, dove il vice questore Armando Piscitelli, conduce da sempre il proprio lavoro nel rispetto del più integerrimo rigore. Nell’ufficio del paladino Armando: dall’inossidabile tartassato ispettore Murolo, ai giovani agenti rampanti Varriale, Di Nardo e Farina, all’esperta rassicurante sovrintendente Signorelli. una sorta di cavalieri della tavola rotonda, attorno alla quale si aggirano le insidie quotidiane della delinquenza spicciola, a difesa del quale il vice questore si vedrà costretto all’inevitabile sacrificio di un capro espiatorio a lui tristemente noto, tale Michele Donnarumma, vittima predestinata, agnello feroce dall’aspetto inquietante, che sconvolgerà la salda religione di Piscitelli.
Solo allora, il paladino Armando per la prima volta nella sua vita, cercherà conforto nel tepore degli affetti familiari, trovando così rifugio tra le mura sicure della propria casa di montagna, dove ad attenderlo con ansia ci saranno suo padre Marcello, ex colonnello dell’esercito affetto da Alzheimer, Gina la sua bisbetica badante rumena, e la suadente professoressa Cuccurullo, che con stravagante follia contribuiranno a far vacillare definitivamente le sicurezze di Piscitelli.
Neppure il tepore di un sicuro nascondiglio di montagna però potrà sottrarre lo spettatore ed il povero vice questore, dal più classico ed imprevedibile, colpo di scena finale.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)