Il nuovo modo di leggere Napoli

Riapre il Pareo Park: il commento dei genitori che hanno denunciato i fatti dello scorso 23 giugno

di / 0 Commenti / 243 Visite / 31 luglio, 2019

licola-pareo-park-riaperturaDopo l’infelice inaugurazione dello scorso 23 giugno, oggi, mercoledì 31 luglio, il Pareo Park riapre al pubblico.

A seguito dei concitati momenti che hanno segnato la prima inaugurazione del parco acquatico più grande del Mezzogiorno, culminati in plurime denunce da parte dei genitori dei bambini che dopo essersi immersi nelle piscine del parco, presentavano bolle ed escoriazioni sugli arti inferiori, il Pareo Park di Giugliano in Campania è pronto per refrigerare l’estate delle tante famiglie campane desiderose di tuffarsi in piscina e destreggiarsi tra le attrazioni del parco.

E’ stato infatti rilasciato parere positivo alla riapertura dalla Asl e dagli enti preposti, anche a seguito di numerosi e scrupolosi controlli, effettuati anche dal personale interno del parco. Il Pareo Park oggi è “l’unico parco acquatico in Europa dotato di un impianto di sanificazione delle acque provenienti dalle falde acquifere di prelevamento, che ne garantiscono la purezza”, si legge in una nota stampa diramata per annunciare la riapertura.

Alle ore 10.30 di stamane, mercoledì 31 luglio, l’amministratore della mega struttura di Licola, Vincenzo Schiavo, ha tenuto una conferenza stampa, indetta proprio nel parco acquatico riaperto, nel corso della quale ha spiegato ai giornalisti i dettagli di tutti gli interventi attuati per garantire la sicurezza degli ospiti.
In particolare, Schiavo ha illustrato i nuovi strumenti di controllo della qualità delle acque e tutte le rigorose misure adottate a tutela del pubblico.
E’ stata impiegata, infatti, una tecnologia all’avanguardia a livello europeo per la sanitizzazione e la filtrazione delle piscine.
Inizia ufficialmente oggi, 31 luglio, l’estate del Pareo Park, riaperto al pubblico, con tutti gli impianti regolarmente in funzione e tutte le attività di bar e ristoro in servizio.

Siamo felici che la struttura riapra, in primis per i tanti dipendenti incolpevoli di quanto accaduto e soprattutto per i tanti campani che non potranno andare in ferie e meritano di usufruire dell’unica struttura grande presente sul territorio e quindi in grado di accogliere tante persone. Non volevamo assolutamente che il Pareo Park chiudesse, ma solo che la struttura fosse gestita con maggiore scrupolo e responsabilità. Non possiamo che essere felici della riapertura, mentre sarà il giudice a decidere se ci spetta un risarcimento per i danni arrecati ai nostri figli lo scorso 23 giugno“: questa le dichiarazioni di alcuni genitori, protagonisti insieme ai loro figli della prima sciagurata inaugurazione del parco acquatico di Giugliano e che hanno intrapreso un’azione legale.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)