Il nuovo modo di leggere Napoli

VIDEO-Coppa Italia, continua la festa alla pizzeria Porzio: esilarante sketch-sfottò dedicato ai tifosi juventini

di / 0 Commenti / 201 Visite / 19 giugno, 2020

Non si placa la gioia e la voglia di far festa dei tifosi azzurri, ancora galvanizzati dalla vittoria della Coppa Italia che il Napoli ha “scippato” all’acerrima nemica di sempre: “la vecchia signora bianconera” tanto odiata dai supporter azzurri.

Il pizzaiolo Errico Porzio, cresciuto a due passi dal centro Paradiso di Soccavo, lo storico centro sportivo dove il Napoli di Maradona svolgeva gli allenamenti, non smentisce la sua indole di tifoso sfegatato. Dopo l’esilarante video che immortala come quello che è accaduto tra le mura della pizzeria Porzio di Soccavo negli attimi precedenti al rigore decisivo calciato da Milik e l’esplosione di gioia scaturita dal gol che ha decretato la vittoria degli azzurri, il “pizzaiolo social” ha mandato nuovamente in visibilio i tifosi azzurri.

A 24 ore di distanza, nella sede storica della pizzeria Porzio, in via Cornelia dei Gracchi a Soccavo, ha girato un altro video esilarante, diventato subito virale.

Porzio accoglie all’ingresso della pizzeria e misura la temperatura ai tifosi del Napoli: la coppa che stringono tra le mani gli consente di riconoscerli come tali! Fino a quando non si imbatte in un cliente che, tra le mani, stringe una “Strana coppa”. Quando il “pizzaiolo social” gli chiede cosa sia, lui risponde: “la coppa del nonno!”, immediata la replica di Porzio: “E’ juventino!” e forte del supporto dei tifosi di fede azzurra fatti accomodare prima, innalza il puntuale coro di sfottò contro i bianconeri.

Un video ironico e non offensivo, che richiama ai valori genuini del calcio e a quel principio di sana sportività che troppo raramente riecheggia tra gli spalti. Uno sketch perfettamente in linea con la t-shirt sfoggiata da Porzio per festeggiare la vittoria azzurra e che ha letteralmente mandato in visibilio i tifosi del Napoli: “Napoli-Juvenvirus…Anche questo virus è stato sconfitto”, si legge sulla maglietta bianca che con orgoglio, probabilmente, il pizzaiolo di Soccavo continuerà a sfoggiare ancora per molto tempo.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)