Il nuovo modo di leggere Napoli

Coronavirus: vacanzieri di ritorno dall’estero in fila fuori all’ospedale Cotugno di Napoli per il tampone

di / 0 Commenti / 103 Visite / 14 agosto, 2020

cotugno-900x600Scene surreali ai primi rientri post-ordinanza a Napoli: all’esterno dell’ospedale Cotugno, dove molti vacanzieri di rientro dall’estero di sono recati direttamente, senza mascherina e con tanto di bagagli al seguito.

Dall’aeroporto in taxi direttamente all’ospedale Cotugno, preso d’assalto da chi, tornato dalle vacanze, vuole effettuare l’esame per scongiurare di dover affrontare una lunga quarantena.

E così l’ospedale specializzato in malattie infettive, riconosciuta eccellenza nella lotta al Covid-19, per effetto della reazione di coloro che hanno trascorso le vacanze all’estero e pertanto obbligati a sottoporsi al tampone, così come previsto dall’ultima ordinanza firmata dalla Regione Campania, con tanto di obbligo di quarantena almeno fino a quando non effettueranno il tampone e gli sarà comunicato esito negativo.

Si è presentata persino gente senza mascherina, uomini, donne e bambini, che hanno causato un assembramento e costretto le guardie giurate a chiedere l’aiuto dei carabinieri. In soccorso del Cotugno è arrivato anche il personale dell’Asl per effettuare gli screening e sollevare dal compito l’ospedale.

Dal loro canto i vacanzieri di rientro dall’estero, temono gli effetti collaterali della quarantena che rischierebbe di tardare il ritorno a lavoro.

Ricordiamo le disposizioni diramate dalla Regione Campania per i cittadini di rientro dall’estero:

117705918_3701121413250757_1401849210726801103_o

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)