Il nuovo modo di leggere Napoli

Reati ambientali: stretta dei Carabinieri, 2 persone denunciate in provincia di Napoli

di / 0 Commenti / 51 Visite / 5 settembre, 2020

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Carabinieri in azione per contrastare i reati ambientali in un servizio disposto dal Comando Provinciale di Napoli.

Due gli arresti nell’area sud della provincia napoletana, uno a Poggiomarino, l’altro a San Giuseppe Vesuviano.

I militari della Compagnia di Torre Annunziata hanno denunciato per sversamento illecito di rifiuti due persone, un 45enne e un 32enne già noti alle forze dell’ordine.

Sono stati sorpresi in un noccioleto di Via Pasquale Giulio Annunziata a Poggiomarino mentre scaricavano da un furgone mezza tonnellata circa di rifiuti speciali: batterie per auto, pezzi di ricambio di auto, fusti di olio motore, pneumatici, elettrodomestici. Abbandonati sul terreno avrebbero col tempo inquinato la falda acquifera e reso potenzialmente pericolose le coltivazioni.

Scenario simile a San Giuseppe Vesuviano dove i carabinieri hanno beccato, in Via Vasca al Pianillo, un 52enne di origini jugoslave già noto alle forze dell’ordine mentre trasportava rottami di ogni genere senza autorizzazione.  Il furgone che guidava – così come i circa 300 chili di rifiuti trasportati –  è stato sequestrato e l’uomo denunciato. I controlli continueranno senza sosta anche nei prossimi giorni.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)