Il nuovo modo di leggere Napoli

Sombreri ripieni di patate e burrata: la ricetta di “Mimmo il Pastaio”

di / 0 Commenti / 80 Visite / 20 ottobre, 2020

1

Un primo piatto da leccarsi i baffi, degno di uno chef stellato: i sombreri ripieni di patate e burrata sono un’autentica prelibatezza, uno dei tanti fiori all’occhiello che legittimano la solida e prestigiosa fama di Domenico Scognamiglio, rinomato pastaio che vanta un’esperienza decennale e che tra le mura del suo laboratorio di pasta artigianale “Il tortellino pasta fresca” continua a sperimentare nuovi sapori capaci puntualmente di far breccia nel cuore dei tantissimi estimatori della sua pasta.

I sombreri ripieni di patate e burrata sono una ricetta che merita una menzione speciale: delicati, gustosissimi e davvero irresistibili, rappresentano la portata ideale da servire in tavola quando avete davvero intenzione di stupire i commensali lasciandoli a bocca aperta.

6

Per realizzare questa pasta ripiena davvero irresistibile bastano pochi, semplici ingredienti: semola di grano duro, acqua, patate, burrata, grana padano e soprattutto tanto amore.

Per realizzare la sfoglia, potete seguire la ricetta del nostro esperto in materia Domenico Scognamiglio.

Per quanto riguarda il condimento che meglio si sposa con questa gustosissima pasta fresca, potete divertirvi a sperimentare nuovi abbinamenti: dal classico sugo al pomodoro alla besciamella, in alternativa potete proporre una salsa rosa, quindi un mix di entrambi i condimenti o avventurarvi nella ricerca di un sugo più originale.

2

La burrata è un formaggio fresco di latte vaccino a base di pasta filata, – spiega il pastaio Domenico Scognamiglio – una preparazione casearia tipica della Puglia, ma apprezzata in tutta Italia. La sua forma rotonda, a sacco, ricorda quella della mozzarella anche se, tra i due formaggi freschi, ci sono delle fondamentali differenze che di conseguenza li rendono diversamente utilizzabili in cucina. L’idea di fondere la burrata con una vellutata purea di patate si è rivelata ben presto una scelta vincente: il risultato finale è un ripieno gustoso e leggero, talmente leggero che sembra sciogliersi in bocca. Per questo, a mio parere, è fondamentale condire questi sombreri con un sugo delicato che non copra il sapore del ripieno, ma che, anzi, ne esalti la bontà. Per conferire ulteriore sapore alla vostra pasta, potete sbriciolare qualche pezzo di salsiccia nel sugo.

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)