Il nuovo modo di leggere Napoli

20 settembre: La Pankina Krew festeggia 10 anni di musica

di / 0 Commenti / 167 Visite / 15 settembre, 2015

12006296_556968267785343_3121807707480226731_nIl prossimo 20 settembre, a Ponticelli, quartiere simbolo della periferia Est di Napoli, vestirà l’abito delle grandi occasioni, in virtù del fatto che è chiamato ad accogliere un evento tanto atteso quanto sentito da una nutrita frangia di cittadinanza, nonché cultori della buona musica.

La Pankina Krew compie 10 anni e in collaborazione con il C’est la ville cafè, ha organizzato un evento memorabile per festeggiare il conseguimento del coraggioso traguardo insieme a chiunque abbia voglia di esserci.

Un evento che si svolgerà proprio lì, nel parcheggio del parco comunale intitolato ai Fratelli de Filippo e che nel gergo comune viene più semplicemente additato come “la villa comunale di Ponticelli”: un luogo-simbolo del quartiere in cui avrà luogo la festa della band simbolo del quartiere, non solo per il fatto che i membri che la compongono sono solo ed esclusivamente talenti locali, ma soprattutto perché i brani, i testi, i sentimenti che animano la musica della krew sono fortemente nutriti ed ispirati da quel combattivo e caparbio desiderio di riscatto che brucia nel petto di tanti ragazzi come Ivan, Nicola e Donatella.

Un’autentica maratona di musica ed aggregazione sociale quella proposta per l’occasione che avrà inizio alle 16 e terminerà a mezzanotte, senza tralasciare il “sacro” intermezzo calcistico, previsto alle 20,45, allorquando sullo schermo allestito nel parcheggio verrà proiettata la partita Napoli-Lazio.

Un’autentica giornata di festa per la Krew che dividerà il palco con tutti gli amici che nel corso di questi 10 anni li ha accompagnati e sostenuti, umanamente e professionalmente: Dopeonemc, Ganjafarmcru, Oluwong, Breakstarr, Djuncino, Fabio Farti, Oyoshe, Nazo, Hito, Dactap, Peppoh, Ghepo, Peste Mc, Peppe Soks, Polobasso, Maikbrain, Viktortilt, 4fasi, Oprior, 10decibel, Golden Club, Pupetta, Geko, Underif, Only Smoke Crew.

“Arrivare a spegnere le 10 candeline per noi rappresenta un traguardo importante e non riuscivamo ad immaginare un modo diverso di festeggiare, se non richiamando intorno a noi le persone, gli artisti, dai più “piccoli” ai più “grandi”, che ci hanno supportato, affiancato ed arricchito, umanamente e professionalmente, nel corso di questi anni.

Non possiamo fare altro che ringraziare tutti coloro che interverranno ed, inoltre, è doveroso rivolgere un ringraziamento ancor più caloroso agli sponsor che supporteranno l’evento: in primis il C’est la ville cafè per l’infinita e cortese disponibilità fornita, la gelateria Del Gallo, Makè Clothing che ci ha stampato delle t-shirt personalizzate con grafica a cura di Dj Uncino e Bull Tattoo, fornitore della targa a forma di microfono che verrà consegnata al vincitore della battle di rap che avrà luogo nel corso della lunga e movimentata serata, al quale andrà in dono anche un orologio G-shock, offerto dalla Gioielli Scarpato. A decretare il nome del vincitore sarà la giuria composta da noi – La Pankina Krew – e Farti.

Non possiamo che essere felici di aver raggiunto un traguardo tanto significativo. Esistere e resistere, ancora, dopo 10 anni, animati da una sempre crescente voglia di fare musica ed esprimere la nostra anima artistica, rappresentare lo stesso nome per tutto questo tempo e ritrovarsi sempre più legati ed affiatati, non può che rappresentare un motivo di infinito orgoglio per noi.

Ci aspettiamo una grande risposta, in termini di affluenza, da Volla e Ponticelli, i nostri quartieri, quelli in cui siamo cresciuti e quelli che rappresentiamo attraverso la nostra musica”.

“Sono stato accolto da questa famiglia ormai da tanto tempo. – Racconta Dj Uncino – Ivan lo ricordo piccolo a San Giovanni a Teduccio, 10 anni fa, all’epoca della TCK e adesso mi ritrovo a festeggiare con lui i 10 anni della LPK. In sostanza, cambia solo qualche lettera, ma il concetto resta immutato, l’essenza del concept musicale che idealmente ed ideologicamente accomuna tutti coloro che abbracciano questo genere è lo stesso e i ragazzi stanno dimostrando di esserne dei pregevoli rappresentanti. Lavorare con e per loro, mi ha dato senz’altro modo di conoscerli meglio sotto il profilo umano e non posso che essere contento ed onorato del fatto che mi abbiano voluto accanto a loro il 20 settembre. Sono certo che sarà una notte che consegnerà delle emozioni da ricordare al quartiere e a chiunque vorrà esserci.”

 

Il tuo commento

Email (non sarà pubblicata)